Se sei qui, è perché sei uno di quegli utenti che non si accontentano di spendere soldi in componenti migliori per il loro PC, ma che vogliono portare al massimo quello che hanno. Per tutti voi abbiamo creato questo articolo dove vediamo tutti i modi per ottimizzare le prestazioni dei giochi sul vostro PC senza investire un solo euro (o almeno molto poco).

Per chi pensa che un PC con una scheda grafica di due o tre anni fa sia finito, possiamo dirvi che forse realizzando alcune configurazioni nel sistema e ottimizzando il computer, riuscirete ad aumentare in più di 10 FPS i precedenti record di prestazioni. L’aumento della fluidità e la diminuzione del ritardo saranno la chiave per migliorare l’esperienza.

Il PC è la migliore piattaforma per il gioco?

Secondo noi, e secondo molti altri, lo è, soprattutto quando si tratta di giocare in modo competitivo online o con più rivali sulla intranet. Se è vero che le console sono progettate specificamente per il gioco, il loro hardware è limitato alle impostazioni di fabbrica e non può essere aggiornato.

I vantaggi delle console saranno che hanno giochi esclusivi di grande fama come God of War o Halo nel caso di PS4 o Xbox e che il loro costo è inferiore a quello di un PC. Forse questi sono i vantaggi più notevoli, perché in tutto il resto un PC vince di gran lunga. Facciamo un elenco dei vantaggi di un PC:

  • Il vostro hardware può essere aggiornato a limiti quasi irraggiungibili dalla maggior parte dei
  • Maggiore versatilità per l’installazione e la memorizzazione dei giochi
  • Altri giochi nel negozio
  • Può fornire più FPS in set
  • Tutti gli e-sport si giocano su PC
  • È possibile collegare diversi monitor ad alta frequenza
  • Raffreddamento personalizzabile e migliorato
  • Ha un sistema operativo
  • Si può giocare con mouse e tastiera, con il controller o il volante

E potremmo andare avanti per un bel po’ di tempo con più dettagli che li rendono migliori delle console.

Programmi e benchmark per misurare le prestazioni del PC

Optimizar rendimiento de juegos paso01

Prima di iniziare a giocherellare con le impostazioni di gioco del PC per ottimizzare le prestazioni, è una buona idea sapere da dove si parte, cioè misurare le prestazioni del PC in base ai numeri. In questo modo è possibile acquistare i numeri iniziali con cui il computer darà dopo aver eseguito i vari compiti della lista.

Per questo abbiamo i cosiddetti benchmark o test di performance per CPU, GPU e memoria RAM, o il computer in generale. È un modo per vedere la velocità del nostro computer tradotta in numeri e verificare in modo pratico il cambio di prestazioni. Le più importanti le commentiamo e le spieghiamo in quest’altro articolo che non ha sprechi:

Oltre ai programmi dedicati, molti dei giochi hanno i propri benchmark che valutano le prestazioni del nostro PC con quel particolare titolo. L’obiettivo finale sarà sempre quello di dare il maggior numero possibile di FPS.

Ottimizzare le prestazioni di gioco sull’hardware

Iniziamo la procedura in ciò che ha a che fare direttamente con l’hardware che abbiamo. Alcune di queste modifiche avranno molta più influenza di quelle che facciamo sul sistema operativo.

Abbassare la temperatura il più possibile

Optimizar rendimiento de juegos paso02

Il più grande nemico delle prestazioni del PC, e di qualsiasi componente elettronico, è la temperatura. Più sono alti, più lento sarà il computer e maggiori saranno le possibilità di rottura.

I sistemi odierni riducono drasticamente le prestazioni dei chip principali (CPU e GPU) per evitare che le temperature vadano via dalla scheda e brucino questi componenti aggiuntivi. Questo si chiama strozzamento termico e dobbiamo evitarlo il più possibile.

Come facciamo? Avendo un buon raffreddamento nel case del PC con ventole che portano aria fresca e ventole che portano fuori l’aria calda. Normalmente una configurazione corretta per il vostro PC sarà quella di avere 1 o 2 ventole nella parte anteriore per portare l’aria in entrata e un’altra nella parte posteriore per portare l’aria in uscita (flusso orizzontale). Un altro modo sarebbe quello di mettere dei ventilatori che prendono l’aria dalla base del telaio e dei ventilatori che la espellono attraverso il soffitto (flusso verticale). Ma il modo più normale è quello di avere un flusso misto, inserendo nella parte anteriore e togliendo nella parte posteriore e superiore. Ricordate che l’aria calda pesa meno, quindi tende ad andare verso l’alto.

A questo dobbiamo aggiungere un buon dissipatore per la nostra CPU, soprattutto se si tratta di una macchina da gioco, nessun dissipatore seriale Intel e meglio uno personalizzato o un raffreddamento a liquido. Avere le temperature sotto i 60oC farà funzionare al massimo i componenti, potendo guadagnare molti FPS nei giochi (20 FPS o più se il PC andava molto male).

Potete misurare la temperatura dei vostri componenti con il software HWiNFO, che è uno dei migliori nel fare questo lavoro.

Installazione di Windows su un SSD: Basic

Optimizar rendimiento de juegos paso03

Il modo migliore per ottimizzare le prestazioni nel gioco, e in generale in qualsiasi attività, è quello di installare un SSD o un’unità di memorizzazione allo stato solido. In parole povere, un SSD SATA può raggiungere 620MB/s di trasferimento (tre volte più veloce di un HDD), mentre un SSD NVMe M.2 può raggiungere 3000MB/s o addirittura 5000MB/s su PCIe 4.0 (15-20 volte più veloce di un HDD).

Avere un disco rigido 15 volte più veloce darà al PC un certo vantaggio, e tanto! Noterete che l’avvio è più veloce, le applicazioni si aprono istantaneamente e i giochi si caricano in pochi secondi. Gli scossoni e i tempi di caricamento degli scenari nelle sandbox saranno storia con un SSD.

Per vedere se il vostro sistema operativo utilizza un HDD o SSD guardatelo fisicamente aprendo il PC che identifica l’unità o meglio, installate CristalDiskInfo e cercate la marca e il modello del vostro disco rigido C:.

Attivare il profilo XMP della vostra RAM e Dual Channel

Ci occupiamo di compiti un po’ più tecnici che prevedono una possibile visita al nostro BIOS. La memoria RAM ha il compito di memorizzare temporaneamente i programmi in esecuzione del nostro computer, e un gioco è sicuramente un altro programma. Più veloce è, più fluido sarà, e raccomandiamo almeno 16 GB per giocare con le garanzie.

Le memorie RAM attuali hanno una serie di profili chiamati JEDEC o profili XMP che permettono ai moduli di lavorare ad una frequenza superiore a quella della base, che sarà di 2133 MHz in DDR4. Al giorno d’oggi è normale avere memorie con una velocità superiore a questa, ed infatti la frequenza di riferimento presa dal nostro BIOS è solitamente di 2400 MHz se non attiviamo i profili JEDEC dei nostri moduli (se presenti).

Optimizar rendimiento de juegos paso04

Prima di entrare nel BIOS, verifichiamo se i nostri ricordi stanno davvero dando il massimo delle loro prestazioni attraverso la CPU-Z. Questo programma monitora l’hardware del computer, comprese le memorie, sia nei PC che nei portatili. Apriamo due casi e mettiamoci in Memory e SPD.

In Memoria abbiamo la quantità totale di memoria, sia che utilizzi o meno il Dual Channel e la frequenza operativa corrente. Dobbiamo tener conto del fatto che la frequenza operativa contrassegnata sarà la metà di quella effettiva perché è di tipo DDR. Quindi, se misura 1799 MHz, significa che funziona a 3600 MHz effettivi, di conseguenza, XMP sarà attivato.

In SPC saremo in grado di verificare quali moduli o banche sono operative nell’apparecchiatura, quindi nella scheda “Slot #n” avremo gli slot disponibili. Se il numero in questione fornisce informazioni, significa che vi è installato un modulo.  Sapete già che per utilizzare il Dual Channel sono necessari due moduli installati, sia nelle Slot 1 – 3 che nelle Slot 2 – 4. Ecco anche informazioni sul supporto XMP e sui profili disponibili.

Optimizar rendimiento de juegos paso05

Per attivare il profilo XMP dobbiamo entrare nel BIOS del computer premendo Del, F2 o la tastiera corrispondente prima che il sistema operativo si avvii. All’interno, cercheremo una sezione Tweaking o Tweaker e selezioneremo dalla scheda XMP Setting o simile l’opzione XMP o XMP 2.0 se si tratta di piattaforma Intel, o DOCP se si tratta di AMD. Con questo avremo attivato la frequenza massima disponibile per la nostra RAM. Guadagnerai tra 1 e 5 FPS o più a seconda della frequenza.

Mantenere aggiornato il BIOS

Optimizar rendimiento de juegos paso06

E dato che siamo all’interno del BIOS, quale modo migliore per mantenerlo in perfette condizioni se non aggiornarlo all’ultima versione. Tutte le schede attuali con BIOS UEFI possono essere aggiornate, ed infatti i produttori di solito rilasciano pacchetti gradualmente per rimuovere i bug, un ampio supporto hardware o migliorare le prestazioni di alcune CPU o RAM.

La procedura non è la stessa per tutti i produttori, anche se ASRock, Asus, Gigabyte e MSI hanno una funzione di aggiornamento della rete su molti modelli e sarà la più semplice. In caso contrario, dovremo farlo manualmente da un file che scaricheremo e lo inseriremo in una chiavetta USB.

E’ possibile che dopo un aggiornamento il nostro hardware funzioni più velocemente o in modo più stabile. Nelle note di rilascio verranno i miglioramenti che il produttore ha apportato in quel BIOS.

Verificate che il vostro monitor dia la sua massima frequenza

Optimizar rendimiento de juegos paso07

Lasciamo l’hardware principale per ora per concentrarci sul nostro monitor, perché sì, ha anche molto da dire nell’esperienza finale nel caso in cui sia pronto per il gioco.

Ci concentreremo sulla frequenza di aggiornamento e sull’eventuale tecnologia di aggiornamento dinamico. Come sapete, gli FPS (Frames Per Second) hanno a che fare con la scorrevolezza del gioco, più ne avete, più scorrevole è il gioco. Ma il dispositivo che finalmente mostra l’immagine è quello che segna quella fluidità con la sua frequenza di aggiornamento in Hz, che sono misure decisamente equivalenti. Se un gioco ha 120 FPS e lo schermo è in grado di darci solo 60 Hz, vedremo quel gioco a 60 FPS.

Ovviamente non si possono trascurare i limiti di un monitor, ma attualmente esistono schermi in grado di dare un refresh a 75, 120, 165 e persino 240 Hz. Guardiamo quindi alla sua massima potenza e attiviamola in due modi diversi:

Attraverso la GPU:

Optimizar rendimiento de juegos paso08

Usiamo l’esempio di una scheda grafica Nvidia, ma in AMD sarà molto simile. Dobbiamo aprire il pannello di controllo Nvidia situato sulla barra delle applicazioni e andare alla sezione Cambia risoluzione.

Qui sceglieremo la frequenza che riteniamo adeguata o il massimo che il nostro monitor darà. Ma proprio sulla destra, la frequenza di aggiornamento è disponibile, quindi sceglieremo quella più alta che vediamo. In questo modo la fluidità migliorerà drasticamente nelle nostre apparecchiature se supporta più di 60 Hz.

Da Windows:

Optimizar rendimiento de juegos paso09

Per quanto possibile, seguite il metodo sopra descritto, ma potete farlo anche da Windows. Per fare questo, apriamo la configurazione dello schermo dal tasto destro del desktop, e andiamo alla fine, dove clicchiamo su Configurazione avanzata dello schermo.

Nella finestra successiva clicchiamo sull’opzione Mostra proprietà dell’adattatore di visualizzazione per accedere infine ad una nuova finestra. In essa, andremo alla scheda Monitor, e sceglieremo la più alta frequenza di aggiornamento disponibile.

Disattivare la sincronizzazione verticale e abilitare il refresh dinamico

Optimizar rendimiento de juegos paso10

Questo può essere ulteriormente migliorato eseguendo due compiti extra nel nostro gioco e nelle impostazioni del monitor. La sincronizzazione verticale fa sì che il gioco FPS non superi gli Hz massimi supportati dallo schermo o quelli configurati in quel momento. Disattivarla, significherà che la scheda grafica fornirà la massima potenza possibile e FPS nel gioco, potendo misurare il tasso nei benchmark che facciamo.

Per disattivare la sincronizzazione verticale, dobbiamo cercare questa opzione nel gioco stesso per disattivarla. Questo sarà nelle opzioni grafiche o nella configurazione dello schermo all’interno del gioco.

Optimizar rendimiento de juegos paso11

Un’altra caratteristica implementata da molti monitor attuali è il refresh adattivo o dinamico. Permette di adattare automaticamente gli Hz dello schermo alle esigenze del gioco, essendo AMD FreeSync o Nvidia G-Sync quelli disponibili a seconda del monitor. La sua attivazione eviterà fastidiosi sfarfallamenti e strappi sullo schermo.

Questa funzione deve essere attivata prima sul monitor. E poi andremo al controller della scheda grafica per fare lo stesso. FreeSync è attualmente compatibile con le schede Nvidia, quindi riapriamo il pannello di controllo Nvidia e passiamo all’opzione di configurazione G-Sync. Qui attiveremo la prima opzione e quella della terza sezione, nel caso in cui offra compatibilità ci permetterà di salvare queste modifiche.

Assicuratevi di installare i driver della scheda grafica più recenti

Optimizar rendimiento de juegos paso12

Alcune delle azioni di cui sopra richiedono l’installazione dei driver della scheda grafica. Queste sono assolutamente necessarie per ottimizzare le prestazioni di gioco della nostra scheda grafica dedicata AMD o Nvidia. E dobbiamo anche farli aggiornare all’ultima versione per avere la massima ottimizzazione possibile e nuove funzioni implementate dal produttore.

Nel caso di Nvidia, accederemo alla sezione di supporto per scaricare l’ultima versione disponibile. Dobbiamo posizionare il modello e la versione di Windows che abbiamo. Si consiglia di installare sempre i driver PCH in quanto sono quelli generici. Inoltre, se installiamo anche GeForce Experience, l’applicazione manterrà aggiornati questi driver.

Nel caso di AMD abbiamo i controller Adrenalinici che già includono un software molto completo che permette anche l’overclocking della nostra scheda grafica dedicata. Ancora una volta, sono disponibili nella sezione di supporto posizionando il modello di GPU che abbiamo.

Installare altri driver come chipset o periferiche

Insieme ai driver delle schede grafiche, abbiamo bisogno di altri driver per ottimizzare le prestazioni nei giochi, come quelli relativi al chipset o anche alle periferiche. Si tenga presente che si tratta di una serie di routine che migliorano la comunicazione tra la CPU e il dispositivo, per cui è necessario “capirle” perfettamente.

Se notate che il vostro computer sta sobbalzando o non è così liscio come dovrebbe essere, allora forse Windows non ha installato i driver del chipset. Dal supporto AMD o dal supporto Intel saremo in grado di installare l’ultima versione disponibile a seconda della piattaforma che utilizziamo.

Faremo lo stesso con le periferiche e, a seconda della marca del nostro prodotto, dovremo andare sul sito web corrispondente per acquistarle gratuitamente. Saranno molto importanti quelli che controllano la scheda di rete Wi-Fi o LAN, la scheda audio, il mouse o la tastiera.

Overclock in sicurezza

Optimizar rendimiento de juegos paso13

Potrai anche avere l’hardware pronto per l’overclock, ma non hai mai osato farlo, né sapevi di avere questa possibilità. Qui non si tratta solo di ottimizzare le prestazioni di gioco, ma di andare un po’ oltre e di spingere i limiti della scheda grafica o del processore.

Come suggerisce il nome, overclocking significa aumentare la tensione e la frequenza del vostro lavoro oltre il limite specificato, il che si traduce in un maggiore consumo di energia e temperature più elevate, come ad esempio una maggiore instabilità. Ma di grande importanza sarà anche il sottovoltaggio, che è l’opposto, abbassando la tensione per migliorare le temperature e forse far funzionare meglio l’hardware.

Questa pratica è possibile in tutte o quasi tutte le schede grafiche dedicate AMD e Nvidia, così come nei processori AMD Ryzen e Intel serie “K”. Tradizionalmente è stato fatto dal BIOS, ma oggi ci sono programmi che permettono di farlo direttamente dal sistema operativo in modo più comodo e sicuro.

 

Ottimizzare le prestazioni del sistema di gioco

Avendo preparato il nostro hardware per ottimizzare le prestazioni di gioco, concentriamoci ora su altri miglioramenti che possiamo apportare al sistema operativo Windows. Molti di questi saranno di nuovo legati all’hardware, è ovvio, ma si concentreranno maggiormente su una pura configurazione del software. Vediamo cosa sono.

Ottimizzare la configurazione della scheda grafica

Optimizar rendimiento de juegos paso14

I driver delle schede grafiche possono essere utilizzati per ottimizzare le prestazioni nei giochi e in altre applicazioni che utilizzano risorse 3D. Il pannello di controllo avrà molto da dire sulle prestazioni della GPU.

Seguendo l’esempio della nostra scheda grafica Nvidia, la sezione di configurazione 3D del pannello di controllo ha importanti opzioni che ci permettono di modificare il comportamento della scheda. La procedura per AMD sarà simile.

Qui ci viene data la possibilità di modificare le caratteristiche integrate nella scheda, sia applicandole genericamente all’intero sistema, sia ad applicazioni specifiche. Saremo in grado di configurare l’uso dei core CUDA, Antialiasing, Filtraggio anisotropico, Filtraggio delle texture, Sincronizzazione verticale, Qualità delle texture e molti altri.

Questo sarà piuttosto utile per le applicazioni di design e per le prestazioni generali del sistema, dato che i giochi hanno una loro propria configurazione grafica, e naturalmente dovremo armeggiare. Tuttavia, più grafica e risorse togliamo al sistema, più la CPU e la GPU si liberano quando si gioca.

Ottimizzare la configurazione in-game e il benchmarking

Non potevamo concepire questo articolo senza ottimizzare veramente le prestazioni dei giochi che abbiamo installato.

Optimizar rendimiento de juegos paso15

Ognuno di essi ha una configurazione e opzioni grafiche specifiche, che a seconda di quanto è attuale, consumeranno più o meno risorse. Questa è una differenza fondamentale con le console, poiché la quantità di opzioni che abbiamo e i livelli di qualità che possiamo raggiungere al giorno d’oggi sono impressionanti se abbiamo un hardware da abbinare.

Qui si tratta di adattare queste opzioni in modo tale da trovare il perfetto equilibrio tra qualità e prestazioni. Per esempio, non è lo stesso suonare in Full HD come in 4K, né è lo stesso voler suonare a 120Hz o 60Hz. Né avere un PC di fascia bassa, media o alta sarà lo stesso. Queste saranno le opzioni che avranno la maggiore influenza sulle prestazioni:

  • Risoluzione: maggiore è la risoluzione, maggiore è la qualità delle texture e il volume dei triangoli che la GPU deve muovere. Giocare in 1920x1080p è attualmente la norma.
  • Anti-aliasing: funzione che permette di smussare i bordi delle figure in base alla qualità del rendering. Attualmente è in fase di sostituzione con DLSS.
  • Ray tracing: un’altra funzione che si sta implementando nelle nuove carte che permette di simulare il comportamento reale della luce in un gioco.
  • Texture e filtraggio di qualità: questo per aggiungere più dettagli alle texture di gioco
  • Profondità di campo: è la distanza alla quale possiamo vedere gli oggetti nel gioco. Questo influenza la capacità di memoria del GRAM.

Queste e molte altre opzioni saranno disponibili per regolare le prestazioni del gioco. Dopo aver apportato le modifiche, sarebbe l’ideale per testare come sta andando il gioco o per fare un punto di riferimento se ne avete uno.

Utilizzo di DirectX 11 o 12

Optimizar rendimiento de juegos paso16

Nella configurazione grafica di cui sopra è di vitale importanza utilizzare le DirectX 11, 12 o altre API compatibili come OpenGL o Vulkan. Si tratta di un insieme di librerie che utilizzano il motore grafico del gioco per muoversi, quindi l’integrazione di entrambi influenzerà in parte le prestazioni.

Quasi tutti i giochi attuali funzionano su DirectX 12, anche se molti hanno la possibilità di tornare alla versione precedente se si dispone di hardware più vecchio o limitato. Altri come DOOM usano Vulkan o OpenGL, ma in tutti i casi, ci sarà un’opzione che l’utente potrà scegliere tra quelle compatibili con il gioco.

Naturalmente DirectX 12 è quello che supporta la maggior parte delle funzionalità, per esempio DLSS 2.0 o il Ray Tracing hardware sono possibili solo con esso. Ma a volte possiamo trovare un certo gioco che va meglio in DirectX 11 sul nostro PC, e le differenze possono essere di 10 FPS o più, quindi proviamo entrambe le possibilità per ottimizzare le prestazioni di gioco.

Abilita il profilo ad alte prestazioni di Windows

Optimizar rendimiento de juegos paso17

Windows ha diversi profili di potenza per controllare le prestazioni e il consumo di un computer. Questo sarà particolarmente importante per i portatili, ma è bene sapere che un profilo nascosto chiamato peak performance è disponibile in tutti i casi. In questo profilo, tutto l’hardware funzionerà senza limitazioni di frequenza o di funzione, quindi avrete tutto il tempo per giocare.

Per attivarlo dobbiamo seguire un piccolo trucco che consiste nell’utilizzare il seguente comando nella console PowerShell del sistema. Potete trovarlo nel menu di avvio o aprendo il menu degli strumenti con la combinazione di tasti “Windows + X”.

powercfg -duplicatescheme e9a42b02-d5df-448d-aa00-03f14749eb61

Optimizar rendimiento de juegos paso18

Utilizza un software antivirus efficiente nell’uso delle risorse

Gli antivirus sono di solito necessari in Windows, quindi se possiamo sceglierne uno che consuma poche risorse meglio che meglio. Consigliamo sempre Windows Defender, in quanto è quello direttamente integrato nel sistema e quindi non dovremmo installare nulla in più.

Windows Defender è un antivirus abbastanza equilibrato, con un buon punteggio e una buona percentuale di rilevamenti secondo i siti web che monitorano questi dati. Inoltre, è un software che non consuma troppe risorse.

Al di sopra di questo c’è l’antivirus Norton Security, Avast, Symantec o Bitefender. E sul lato opposto, e non molto raccomandabile, ci sono McAfee, qScan o Kingsoft tra gli altri. Un altro aspetto positivo di Windows Defender è che genera pochissime notifiche ed è a malapena presente per l’utente. Può essere facilmente disattivato dal suo pannello di controllo.

Influenza degli aggiornamenti di Windows

Optimizar rendimiento de juegos paso19

Continuiamo con i consigli per ottimizzare le prestazioni di gioco sul nostro PC, e qui il volume di aggiornamenti che sono stati applicati al sistema operativo avrà un’influenza.

Windows 10 non è esattamente il migliore in questo, e molte volte gli aggiornamenti rallentano il sistema, e addirittura lo rompono nel caso degli aggiornamenti biennali principali. Quindi avere un sistema operativo relativamente nuovo o uno installato di recente ci darà prestazioni extra, e chi non la pensa così, dovrebbe provarlo.

Se qualcosa andasse storto dopo un aggiornamento, avremmo la possibilità di rimuoverlo a seconda del tipo. Per farlo seguite questo tutorial:

Invece, è consigliabile avere sempre il sistema aggiornato e, naturalmente, questo sembra essere in contraddizione. Una possibile soluzione è quindi quella di reinstallare Windows ogni due o tre anni o di effettuare un reset per renderlo di nuovo come nuovo. Se abbiamo installato i giochi su una partizione separata, non sarà troppo difficile reinstallarli e lasciare quasi tutto com’era.

Disattivare OneDrive e altre applicazioni cloud

Optimizar rendimiento de juegos paso20

OneDrive è l’applicazione di sincronizzazione cloud di Microsoft, e quindi viene installato e attivato di default sul sistema. Consuma hardware e risorse di rete, quindi può essere fastidioso quando si gioca online e su computer a bassa potenza, motivo per cui lo disattiveremo.

L’azione è semplice come lasciare la barra delle applicazioni e fare clic con il tasto destro del mouse sull’icona della nuvola. Qui faremo clic su Configurazione e disattiveremo le tre opzioni contrassegnate nella scheda Configurazione. Daremo il tocco finale cliccando con il tasto destro del mouse e scegliendo “Close OneDrive”.

Se abbiamo installato ed eseguito altre applicazioni, come Drive o Dropbox, consigliamo di disabilitarle temporaneamente per alleggerire il carico di dati in rete e in background.

Disattivare gli effetti visivi di Windows

Optimizar rendimiento de juegos paso21

Tutto ciò che facciamo per ottimizzare le prestazioni di gioco su PC non è inutile, quindi spegneremo anche gli effetti visivi del sistema per far funzionare meno la grafica. Almeno provatelo per vedere se ha qualche influenza sul vostro computer, altrimenti lasciatelo così com’era, perché funziona molto rapidamente.

Per accedervi, il modo più semplice è quello di digitare “Visualizza impostazioni di sistema avanzate” nel menu di avvio. Nella finestra che si apre, andremo alla sezione Opzioni avanzate, Prestazioni. Qui clicchiamo su Configurazione per accedere agli effetti visivi. Selezioneremo “Regolare per ottenere le migliori prestazioni”.

Disattivare le altre sotto-opzioni

Ora disattiveremo altre opzioni di sistema come le animazioni o Cortana, che pur avendo poca influenza, non è superfluo menzionarle.

Optimizar rendimiento de juegos paso22

Per disattivare altri effetti visivi di Windows, andare in Impostazioni > Accessibilità > Display. Navigando verso il basso troveremo le opzioni “Mostra animazioni”, “Mostra trasparenza” e un altro paio di altre.

Disattiveremo anche Cortana, quindi vai su Impostazioni > Cortana > Parla con Cortana. Disattivare queste tre opzioni. Poi, nella sezione permessi, vai su “Gestisci le informazioni a cui Cortana può accedere…” e disattiva tutte le opzioni qui.

Rimozione dei rifiuti dal PC

Optimizar rendimiento de juegos paso23

Un’azione obbligatoria e classica sarà quella di cancellare tutto quello che possiamo e lasciare il sistema libero da immondizia e installazioni precedenti, che d’altra parte possono occupare più di 30 GB.

Il modo più soddisfacente per farlo è con la funzione integrata nella configurazione del sistema. Quindi accederemo alla sua meravigliosa interfaccia cliccando sulla ruota dentata nel menu di avvio. Qui andremo in “Sistema” e poi nella sezione “Stoccaggio”.

Si consiglia di attivare il sensore di memorizzazione in modo che il sistema cancelli di tanto in tanto i file temporanei. Dopo di che, cliccare su “File temporanei” per vedere in dettaglio tutto ciò che viene proposto per la cancellazione. Qui selezioneremo tutto tranne la cartella di download, quindi abbiamo rilasciato in due secondi quasi 15 GB.

Disinstallare i programmi inutili e rimuoverli dall’inizio

Optimizar rendimiento de juegos paso24

Il prossimo passo per ottimizzare le prestazioni di gioco sul nostro PC sarà quello di disinstallare tutto ciò di cui non abbiamo più bisogno. Programmi più vecchi che consideriamo più spazzatura inutile e che occupano solo spazio sul disco rigido.

Non c’è molto mistero su questo, basta aprire il pannello di configurazione di Windows e andare all’opzione “Applicazioni”. Da qui toglieremo tutti quelli che riterremo opportuni ogni volta che non saranno utili.

Se qualcuno di loro ci resiste, possiamo sempre utilizzare un software di terze parti infallibile come IObit Uninstaller per eseguire una rimozione completa.

Optimizar rendimiento de juegos paso25

Molti programmi che abbiamo installato si avviano durante l’avvio del sistema, quindi ci sono più elementi che consumano CPU e memoria RAM che dobbiamo eliminare se vogliamo spremere anche il più piccolo FPS.

Utilizzando nuovamente la configurazione del sistema, ci metteremo nella finestra principale e accederemo alla Privacy. Curiosamente, Windows ha messo qui la sua opzione “Applicazioni in background” per legare il personale. Qui possiamo disattivare direttamente l’esecuzione in background, cosa che sconsigliamo, o molto meglio disattivare quelle che non ci sembrano utili.

Optimizar rendimiento de juegos paso26

La cosa non finisce qui, perché ora apriremo il Task Manager di Windows con “Ctrl + Shift + Esc” e andremo alla scheda Start per disabilitare tutti quei programmi che non vogliamo eseguire all’avvio di Windows.

Optimizar rendimiento de juegos paso28

Infine, disattiveremo qualsiasi servizio non essenziale o non basato su Windows sul nostro computer. Per fare questo dobbiamo aprire il tool “msconfig”, che possiamo fare direttamente scrivendo nel menu di avvio o nel tool eseguito con “Windows + R”.

Nella finestra che si apre accediamo ai Servizi e attiviamo il box “Nascondi tutti i servizi Microsoft”. I restanti servizi appartengono ai driver dei computer o ad altre applicazioni, per cui disabiliteremo quelli che non sono utili.

Non pulire il registro

Abbandona il mito secondo cui la pulizia del registro di Windows migliora le prestazioni del sistema. Windows sa come gestire il suo registro di sistema, e non è affatto consigliabile utilizzare programmi che iniziano a cancellare le voci senza sapere perfettamente se hanno dipendenze o meno.

In questo modo, non solo il vostro computer andrà esattamente come lento o veloce, ma inizierete anche a riscontrare errori nelle applicazioni o nel sistema stesso. Lasciare il registro così com’è perché non è un elemento che influenza le prestazioni del computer.

Conclusioni sull’ottimizzazione delle prestazioni di gioco

Abbiamo dato molti consigli per ottenere il massimo dal nostro team di gioco, comprese le opzioni maggiori e minori, ma nessuna di queste è troppo importante.

Ne abbiamo anche omessi alcuni altri, come l’allocazione della memoria virtuale, la creazione della voce di log “AlwaysUnloadDll” o la deframmentazione dei dischi rigidi. Da un lato, Windows alloca dinamicamente la memoria virtuale di cui ha bisogno, che oggi non viene nemmeno utilizzata. Un buon PC desktop dovrebbe avere almeno 8 o 16 GB di RAM, che è sufficiente per il gioco. Inoltre, il sistema rimuove automaticamente i programmi in background per lasciare spazio libero in memoria, se necessario, e infine l’ottimizzazione dell’azionamento viene effettuata automaticamente dal sistema.