La prima patch di Windows 11 peggiora ulteriormente le latenze per le CPU AMD Ryzen

Ieri Windows 11 ricevuto il suo primo”patch martedì“, una patch che dovrebbe uscire il secondo Marte di ogni mese, e curiosamente riuscito a peggiorare ulteriormente le prestazioni delle CPU AMD Ryzen in quanto ha peggiorato le latenze della cache L3 di quanto non lo fossero già.

mentre un AMD Ryzen 7 2700X di solito ha latenze di 10 ns su Windows 10, con Windows 11 li ha aumentati a 17 anni, cosa non male se consideriamo che AMD ha annunciato che dipende dalla CPU la latenza potrebbe essere moltiplicata per tre, ma curiosamente, dopo l’installazione della patch di ieri, questa latenza si è moltiplicata fino a raggiungere il 31,9 ns, quindi le prestazioni sono peggiorate di nuovo e in modo più netto

In linea di principio, ieri AMD ha promesso una patch il 18 ottobre per risolvere questo problema, e l’azienda è obbligata a risolvere tutto in tempi record, ed è che alla fine del mese dovrebbe iniziare a preparare le recensioni dei processori Intel Alder Lake, per cui deve essere utilizzato Windows 11, quindi se le CPU AMD Ryzen non funzionano come dovrebbero sotto lo stesso OS, nelle recensioni Intel avrà un netto vantaggio prestazionale.

attraverso: TechPowerUp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *