Nintendo aggiornerebbe la sua Switch con un SoC a 8 core… e DLSS?

Nintendo Switch è una console con un grande successo di vendite e, inoltre, dispone di un catalogo di giochi completo e variegato. Tuttavia, in termini di potenza è piuttosto limitato e ancor di più considerando che è stato lanciato nel 2017, 5 anni fa. Ecco perché le voci che a Nintendo Switch Pro Sono sempre più probabili, infatti, un nuovo leak ci dice che utilizzerà un potente SoC di NVIDIA il Tegra T239.

Al momento dell’acquisto console portatile, la scelta della maggior parte delle persone è verso Nintendo Switch, anche se Steam Deck sta avendo sempre più seguaci. Anche così, non può competere, perché Nintendo è una console “per tutta la vita”, con i suoi giochi esclusivi e franchise che godono di grande fama. Inoltre, per qualsiasi utente che non voglia scaldarsi la testa con FPS, consumi, frequenze e altro; console come Switch sono perfette. Tuttavia, gli anni passano e Nintendo Switch è già al limite del soffitto grafico e FPS che può raggiungere.

Nintendo Switch Pro avrebbe un nuovo SoC Tegra con una CPU a 8 core

Ora è il momento per Nintendo di sorprenderci tutti e finalmente annunciare quale sarà il successore di Nintendo Switch, ma… purtroppo non è così. Non abbiamo informazioni ufficiali riguardo a cosa Nintendo Ora rilascerò una versione Pro, ma abbiamo dati NVIDIA sul chip Tegra che il futuro Switch porterebbe. Come possiamo vedere in questo posta trapelata da NVIDIA l’azienda lavorerebbe sulla compatibilità Linux con un SoC Tegra 239, ovvero il T239. Questo nello specifico lo abbiamo saputo in diversi leak, assicurando che desse vita a un futuro Nintendo Switch.

Tenendo conto che NVIDIA conferma che avrà a CPU a 8 core in un unico grappolo, questo rappresenta un salto di qualità molto maggiore rispetto a quello di una semplice variante della console, come la Lite o l’OLED. Quindi, andrebbe ad a Nintendo Switch Pro o Switch 2poiché l’originale utilizzava a Tegra T210 (x1) con 8 core, divisi in due cluster di 4+4 core con l’architettura Grande. PICCOLO. Ciò significa che utilizzava 4 core BIG e 4 core PICCOLO, che sicuramente non erano usati da Nintendo.

Tegra T239: CPU a 12 core e GPU a 2.048 core con DLSS

Ora che NVIDIA conferma l’esistenza del SoC Tegra T239, possiamo vedere che tutto indica che sarà destinato al futuro Nintendo Switch Pro. E, se torniamo a giugno 2021 il divulgatore @kopite7kimi Stavo già ipotizzando che Nintendo avrebbe impiegato questo SoC. Non solo, ma ha fornito il specifiche del chip completamente, essendo più potente di quanto ci aspettassimo. Questo T239 consisterebbe in una CPU con ARM Cortex-A78AE a 12 core con una velocità che dovrebbe facilmente superare i 2 GHz.

D’altra parte, l’avremmo fatto GPU basato sul Architettura Ampère con niente di meno di 2.048 core CUDAun bestiale miglioramento rispetto al 256 core di Nintendo Switch attuale. Ma non solo, ma con questa architettura l’implementazione di DLSS sarebbe totalmente fattibile. Infatti, secondo un utente di Reddit, questo futuro Nintendo Switch 2/Pro avrebbe supporto per DLSS 2.2 e Ray Tracing. Tuttavia, prima di eccitarci troppo, dobbiamo attenerci alle informazioni di NVIDIA ed è che arriverà con 8 core nella sua CPU.

Con questo minor numero di core nel processore, ci aspetteremmo anche a ritaglio nel grafico, quindi quei 2.048 CUDA Core dell’intero chip T239 non sarebbero stati raggiunti. Nonostante tutto ciò, sarebbe un enorme salto di prestazioni rispetto all’attuale Tegra X1 e al richiamo del DLSS ti permetterebbe di eseguire giochi con prestazioni che potrebbe superare lo Steam Deck. Bisognerà vedere se Nintendo offre informazioni ufficiali a riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.