Lo scorso settembre NVIDIA ha iniziato a lanciare le nuove schede grafiche RTX 3000 con architettura Ampere. L’azienda ha optato per la memoria GDDR6X per RTX 3090 e RTX 3080, mentre per RTX 3070 e la più recente RTX 3060 Ti ha optato per la memoria GDDR6. Bene, sembra che ci siano problemi di fornitura di memoria GDDR6 per NVIDIA e AMD.

Pochi giorni fa Colette Kress, Chief Financial Officer di NVIDIA, ha segnalato problemi nella catena di fornitura. Ora è il media francese Cowcotland a segnalare problemi di fornitura di memoria GDDR6. L’ambiente francese, dobbiamo dire, di solito ha buone informazioni sulla catena di fornitura dei componenti.

Problemi di provisioning della memoria GDDR6

Kress alcuni giorni fa ha indicato che NVIDIA soffre di una carenza di wafer, substrati e altri componenti per la sua grafica Ampere. Qualcosa che sta facendo sì che queste schede grafiche non vengano trovate nei negozi. Questo potrebbe spiegare perché le schede grafiche NVIDIA (ad eccezione dell’RTX 3090) hanno quantità così basse di VRAM.

Secondo le nostre fonti, ci vorranno settimane prima che la situazione torni alla normalità, il che significa che la disponibilità di tutti i modelli non migliorerà fino a febbraio, bloccando anche il lancio di alcuni modelli (come il 6900XT Custom) Aurélien LAGNY, Cowcotland

Sia AMD che NVIDIA forniscono in genere agli assemblatori finali la GPU e la memoria GDDR6 richieste. Questo, da un lato, semplifica la catena di fornitura e, dall’altro, riduce i costi per l’assemblatore finale della grafica. Ad eccezione di casi specifici, la maggior parte dei produttori di AIB richiede il “kit” GPU e VRAM. Ma a causa della carenza di memoria GDDR6, l’offerta di prodotti subirebbe un rallentamento.

Cowcotland indica che l’RTX 3090 e l’RTX 3080, utilizzando la memoria GDDR6X, sarebbero meno colpiti dalla carenza. Ma il problema della memoria GDDR6 è più urgente e interesserà l’RTX 3070 e l’RTX 3060 Ti, così come l’AMD RX 6000.

I media francesi indicano che il problema di fornitura di VRAM continuerà per alcuni mesi, almeno fino a febbraio. Potrebbe essere che le console PlayStation 5 e Xbox Series X | Sì, hanno qualcosa da fare, poiché usano la memoria GDDR6.

Fonte: VZ |CCL