AMD ha lanciato il suo driver di grafica Radeon Adrenalina 20.4.2, ora sono WHQL e non BETA

AMD ha annunciato il rilancio del driver di grafica Radeon Adrenalina 20.4.2sono la stessa che ha lanciato lo scorso Aprile 23,ma la differenza è che non siamo in BETA, ma una versione certificata (WHQL). A causa di questo, vi lasciamo il tuo link per il download e vi ricordiamo le modifiche che sono state aggiunte nella versione BETA, che se hai già installato, è possibile salvare un perdere il tempo, perché abbiamo 1 mese, senza nuovi driver, e presto arriverà un’altra versione con miglioramenti mentre in forma di BETA.

AMD annunciato il lancio del suo nuovo driver per la grafica Radeon Adrenalina 20.4.2che aggiungere il supporto per i giochi Ingranaggi Tattiche e Predator: Cacciama la cosa più importante è che risolvere una moltitudine di problemi.

Queste disposizioni, che Radeon RX Vega non congelare il sistema o fare una schermata nera per l’esecuzione di Folding@Home con un’applicazione che consente di utilizzare l’accelerazione hardware per la riproduzione di video; il sistema scende o si blocca quando di apertura Netflix con il browser della Microsoft Bordo; il congelamento del sistema quando si fa un cambio di scena in XSplit; balbuzie o arresto imprevisto quando si entra in un gioco o durante lunghe sessioni di gioco; chiusure di Overwatch durante le lunghe ore di gioco, la perdita di di foto o screenshot nero quando si gioca o si trovano sul desktop con più di un monitor collegato a un Radeon RX Serie 5700; la chiusura delle Radeon Software durante la riproduzione di giochi che utilizzano caratteri alfanumerici; la chiusura del Team di Microsoft quando si utilizza una Radeon RX Vega con accelerazione hardware attiva, e altri errori.

Da risolvere parecchi problemi con una maggiore Sincronizzazione, il browser della Microsoft Bordo, i propri software, o schermate blu della morte sul computer portatile quando si installa i driver Radeon Software Adrenalina 2020, rendendo obbligatorio per disinstallare i driver dalla fabbrica e poi installare quelli nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *