AMD Ryzen 9 7950X, recensione e analisi

Arrivato oggi sul mercato, da noi abbiamo la recensione del AMD Ryzen 9 7950X la nuova ammiraglia del marchio che arriva sul mercato con niente di meno che 16 core Y 32 fili capace di raggiungere 5,7 GHz. Inoltre, portano con sé notizie succose come la compatibilità con i ricordi DDR5 grafica integrata, interfaccia PCIe Gen5 o il nuovo design LGA per presa AM5. Dobbiamo cominciare?

Specifiche tecniche dell’AMD Ryzen 9 7950X

AMD Ryzen 9 7950X
PRESA AM5
Architettura AMD Zen 4
Processo di fabbricazione TSMC 5nm FinFET
Nuclei / fili 16 core / 32 thread
Frequenza di base 4,5 GHz
Frequenza Turbo 5,7 GHz
cache L1: 1 MB
L2: 16 MB
L3: 64 MB
Grafica integrata Grafica AMD Radeon
2 core @ 400 – 2.200 MHz
Memoria compatibile DDR5-5200 a doppio canale
Tecnologia AMD EXPO
PCIe PCIe 5.0×16
Temperatura massima 95ºC

Imballaggio e accessori

Come la AMD Ryzen 9 7950X di questa recensione ci è pervenuto non da AMD, come dovrebbe essere, ma con altri mezzi, è arrivato senza imballaggio e abbiamo dovuto ricorrere alle immagini di un mezzo come Techpowerup per mostrarvi come ci raggiungerebbe le mani al momento dell’acquisto nei negozi.

Si tratta di un packaging semplice ed efficace, evidenziando che non è accompagnato da nessun tipo di dissipatore, poiché sarebbe semplicemente impossibile gestire il proprio TDP con qualcosa di basilare.

Design e caratteristiche

Presa AM5 LGA

Iniziamo la recensione di AMD Ryzen 9 7950X concentrandosi sul suo nuovo design, che è piuttosto controverso. Innanzitutto, AMD opta per il Sistema di fissaggio LGA, il classico di Intel, al posto del solito PGA, una modifica che permette di portare il numero di pin fino a 1718 in dimensioni di 40 x 40 mm. D’ora in poi verrà riparato in modo molto simile ai processori Intel, sebbene sia completamente compatibile con i dissipatori di generazione precedente, quindi non dovremo cambiarli o cercare adattatori per riutilizzarli.

vista laterale

Finora non ci sono problemi, perché una nuova piattaforma con un nuovo design non è un problema. Quello che è un problema è il design del suo incapsulamento, con più bracci che fanno traboccare facilmente la pasta termica e non raggiungere gli angoli. È vero che quest’ultimo non è necessario, ma ogni volta che lo rimuoveremo avremo un arduo compito di pulizia tra tanti angoli e fessure.

AMD Ryzen 7 7950X - Presa AM5 LGA

16 core e 32 thread di elaborazione

CPU-Z

Detto questo, veniamo alle cose davvero importanti. Come il Ryzen 9 5950X, il AMD Ryzen 9 7950X è composto da cosa 16 core che a loro volta offrono 32 fili. La prima grande differenza si trova nel Frequenza di base 4,5 GHz (vs 3,4 GHz), così come nel Frequenza boost di 5,7 GHz (rispetto a 4,9 GHz). È vero che quest’ultimo valore sarà raggiunto solo da uno dei suoi core, mentre possono raggiungere contemporaneamente 5,2 GHz. Da parte sua, la memoria cache L2 è raddoppiata, ora con 1 MB, e la cache di livello 3 viene mantenuta a 64 MB rispetto alla generazione precedente. Inoltre, i Ryzen 7000 sono compatibili con le istruzioni AVX512, aspetto che in certi scenari può offrire molte prestazioni extra, anche se in pratica sono piuttosto limitate.

170 W TDP, 230 W PPT

Ma tutto questo ha un costo e basta Il TDP è 170 W rispetto ai 105W del Ryzen 9 5950X, migliorando anche il processo produttivo dell’architettura Zen 4 al 5 nm, rispetto a 7 nm. Inoltre, si specifica 230 W PPT nonché a temperatura massima di 95ºC quindi si consiglia a doppio o triplo raffreddamento a liquido per raffreddare questa CPU, come nel caso dell’Intel Core i9.

Interfaccia PCI Express Gen5

PCI Express 5.0

Una delle novità della piattaforma Zen 4 è l’interfaccia PCI Express Gen5, che arriva un mese prima rispetto alla concorrenza. Con un massimo di 28 corsie, non sarà disponibile solo per lo slot x16 della scheda grafica, ma anche per le unità SSD PCIe Gen5, a patto che il produttore della scheda madre ne approfitti, poiché possono essere dedicate anche all’alta velocità Porte USB.

Memorie DDR5 e AMD EXPO

Compatibilità memoria DDR5

L’altra grande novità si trova nel compatibilità con le memorie DDR5, qualcosa in cui, se Intel ha fatto il primo passo, e che genera velocità di trasferimento significativamente più elevate come vedremo in seguito. Conoscendo i problemi delle generazioni precedenti con i profili Intel XMP per le memorie, questa volta sono stati chiamati profili specifici amd expo (Profili estesi per l’overclocking). Mantenendo il connettore XMP, applica una configurazione completa di velocità e tempi alle memorie con profili predefiniti accessibili dal BIOS della scheda madre, quindi in pochi secondi le abbiamo configurate con, teoricamente, piena compatibilità. È vero che le memorie DDR5 già in commercio sono compatibili, anche se i profili XMP dei moduli più avanzati (6.000+ MHz) potrebbero non esserlo e richiedono una configurazione manuale per funzionare correttamente.

Test e prestazioni

squadra di prova

squadra di prova

Per analizzare le prestazioni del processore AMD Ryzen 9 7950Xabbiamo assemblato le seguenti apparecchiature di prova:

  • Tavolo panca Banchetto 101
  • Scheda madre ASRock X670E Steel Legend (BIOS 1.06.AS01)
  • RAM CORSAIR DOMINATOR PLATINUM RGB DDR5 per AMD @ 6.000 MHz CL30
  • MSI MEG CoreLiquid S360 raffreddamento a liquido
  • Scheda grafica Nvidia GeForce RTX 3080 Ti
  • Carattere Sii silenzioso! Potenza diretta 11 1000 W
  • Sistema operativo Windows 11 Pro

Approfittiamo di questa sezione per commentare che il tempo di avvio, come era stato commentato settimane fa, è davvero alto, soprattutto dopo ogni cambio di CPU o memoria. Stiamo parlando di come possono essere necessari diversi minuti per il primo avvio dopo aver montato il computer, mentre ogni avvio convenzionale può richiedere 1 minuto. Sappiamo che funzionerà da solo, ma è meglio che lo faccia presto.

Benchmark – Test sintetici

Di seguito vi mostriamo i risultati dei test prestazionali effettuati su questo e altri processori in Cinebench 23 (rendering), CPU-Z, x264 Benchmark (encoding) e 3DMark CPU Profile (calcolo).

AMD Ryzen 7 7950X - Cinebench 23 a thread singolo

AMD Ryzen 7 7950X - Cinebench 23 multithreading

Filettatura singola CPU-Z

Multithreading CPU-Z

benchmark x264

Profilo CPU 3DMark

Come possiamo vedere, le prestazioni multicore del AMD Ryzen 9 7950X è sensazionale grazie ai suoi 32 thread di elaborazione, purché le applicazioni si ridimensionino correttamente con essi. C’è sicuramente un enorme divario tra le prestazioni del Ryzen 9 5950X, con lo stesso numero di core e frequenze più basse, e questo processore, così come l’Intel Core i9 12900K.

Tuttavia, le prestazioni single-core non sono così eccezionali, eguagliando finalmente quelle di Intel con la 12a generazione, anche se a seconda del tipo di test lo fa con l’i9 o l’i7.

Prestazioni della memoria DDR5

AMD Ryzen 7 7950X - Ricordi

Dove ci aspettavamo un grande salto, e l’abbiamo trovato, è nei ricordi. Grazie alla compatibilità con la memoria DDR5, che raggiunge il suo punto debole nel 6.000 MHz otteniamo cifre notevolmente superiori a quelle della piattaforma AM4, con circa 60-70 GB/s. tuttavia, Intel riesce a ottenere di più dalle memorie DDR5 alla stessa frequenza, oscillando intorno agli 80-90 GB/s, il che si traduce in 20 GB/s in più.

Forse siamo di fronte al BIOS verde chi non è in grado di sfruttarlo al meglio? Può essere, ma dovremo aspettare che maturino per verificarlo. Si Certamente, la gestione della latenza della memoria è davvero buona se il BIOS è verde o meno.

AMD Ryzen 7 7950X - Latenze

Prove nei giochi

Spia del tempo 3DMark

Concentrandoci ora sui giochi, abbiamo fatto una prima approssimazione con 3DMark Time Spy, dove si trova a metà strada tra l’Intel Core i5/i7 di 12a generazione, qualcosa che promette scarsi risultati pratici.

AMD Ryzen 7 7950X - Gioco Full HD

Come possiamo vedere nel grafico precedente, le prestazioni nei giochi con Risoluzione Full HD È inferiore a quello della 12a generazione di processori Intel, anche rispetto al Core i5 con memoria da 5.600 MHz. È vero che c’è un salto rispetto al Ryzen 5000, ma non sufficiente per raggiungere le prestazioni di Intel, e che la 13a generazione È proprio dietro l’angolo. In ogni caso, AMD attaccherà ancora con i processori carichi di memoria cache extra, le versioni 3D, ma mancano ancora pochi mesi.

Temperatura e Consumo

AMD Ryzen 7 7950X - Temperature e consumi

Ad una temperatura ambiente di 25ºC, il AMD Ryzen 9 7950X offre temperature di circa 45ºC a riposo corretto per essere mantenuto da qualsiasi impianto di refrigerazione senza generare rumore.

Tuttavia, negli stress test abbiamo raggiunto i 93ºC, cifra che il brand ritiene corretta, ma che in pratica è molto alta e difficile da gestire da quasi tutti i sistemi di raffreddamento. Anche con un triplo liquido, le ventole dovranno lavorare sodo per tenere a bada questo processore, generando ovviamente rumore.

Per la sua parte, il consumo è di circa 190W a pieno regime, riducendo a 120-150 W di gioco, a seconda del carico che propongono al micro. In ogni caso aumenta sensibilmente rispetto alla generazione precedente, cosa prevedibile per via delle frequenze più elevate, ma rimane comunque al di sotto di quella richiesta dai processori Intel Core i9.

AMD Ryzen 7 7950X - Consumo

Overclocking AMD Ryzen 9 7950X

AMD Ryzen 7 7950X - Overclocking

Nei test per le nostre recensioni del AMD Ryzen 9 7950X siamo riusciti a raggiungere 5,5 GHz con 1,4 V anche se non in modo stabile, anche se raggiungiamo i 5,4 GHz. In ogni caso, è un processore che arriva molto ben spremuto dalla fabbrica e che ottiene ottime prestazioni con boost automatico, non compensando l’alta tensione e, quindi , temperature elevate, che affrontiamo rispetto alle poche prestazioni in più ottenute.

conclusione

AMD Ryzen 7 7950X

Dopo aver esaminato il AMD Ryzen 9 7950X, possiamo concludere che il nuovo flagship del brand migliora notevolmente quello della generazione precedente, il Ryzen 9 5950X, sotto ogni aspetto. Offre prestazioni multi-core sensazionali grazie ai suoi 32 thread, mentre le prestazioni single-core raggiungono finalmente quelle del suo più grande rivale. Tuttavia, nei giochi, i nuovi AMD Zen 4 sono abbastanza lontani dagli Intel Core 12, non essendo sufficiente implementare la compatibilità con la memoria DDR5 per raggiungerli. Forse parte della colpa è che non finiscono di sfruttare le alte frequenze delle memorie, con velocità di trasferimento inferiori a quelle di Intel, seppur con latenze molto buone. Inoltre, dobbiamo notare che l’avvio del BIOS è molto lento, circa 1 minuto, anche se dovrebbe migliorare.

Possiamo trovare domani in vendita il AMD Ryzen 9 7950X con un prezzo di € 844,96, circa 265 euro in più rispetto al Ryzen 9 5950X, anche se con prestazioni significativamente migliori sotto ogni aspetto. Rispetto al 12900K, costa 200 euro in più, dovendo anche fare il salto su una nuova piattaforma con memorie DDR5, con il conseguente esborso aggiuntivo.

Principali vantaggi
+ Eccezionali prestazioni multi-thread
+ Buone prestazioni a filo singolo
+ Compatibilità memoria DDR5
+ PCIe Gen5 x16 e M.2 PCIe Gen5
+ Frequenze molto strette, sfrutta la CPU quasi al massimo in automatico
Aspetti negativi
prezzo molto alto
Richiede una nuova piattaforma, anche molto costosa
Velocità della memoria inferiore a Intel
Altri aspetti
* Miglioramento delle prestazioni nei giochi, ma lontano da Intel
* Grafica integrata, anche se molto semplice
* Richiede un doppio o triplo liquido

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *