Apple ha aggiunto nuovi ostacoli alla riparazione degli schermi dell’iPhone 13 sotto forma di chip BGA

Come possiamo vedere sul sito Web iFixit, Apple ha aggiunto ancora più problemi al già difficile compito di riparare un iPhone, ed è che, sebbene nella stragrande maggioranza dei terminali nel mondo possiamo semplicemente cambiare una parte per un’altra senza grossi problemi, su un iPhone le cose cambiano.

Geeknetic Apple ha aggiunto nuovi ostacoli alla riparazione degli schermi dell'iPhone 13 sotto forma di un chip BGA 1

Gli schermi, le batterie, le fotocamere e persino il sistema Face ID sono stati serializzati con il terminale per molto tempo, ma nell’iPhone 13, se cambiamo lo schermo, Face ID è completamente disabilitato a causa di un chip BGA saldato sul cavo flessibile dello schermo.

Geeknetic Apple ha aggiunto nuovi ostacoli alla riparazione degli schermi dell'iPhone 13 sotto forma di chip BGA 2

Qualsiasi tecnico che abbia dovuto lavorare con cavi flessibili, o, invece, dovuto eseguire micro saldatura BGA, puoi capire rapidamente perché questo è un disastro poiché dovranno farlo migliaia di servizi di riparazione investire migliaia di euro in attrezzature per riparare questi terminali, così come nella formazione di microsaldatura per i suoi tecnici.

Geeknetic Apple ha aggiunto nuovi ostacoli alla riparazione degli schermi dell'iPhone 13 sotto forma di chip BGA 3

Decisamente, in un momento in cui il diritto alla riparazione sta diventando sempre più importante, oltre alle leggi che vengono fatte al riguardo, Apple ha lanciato un prodotto che rende molto chiaro, appunto, perché il diritto alla riparazione è importante per tutti, sia tecnici che consumatori finali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *