Se dalla sua presentazione l’Apple M1 punta molto in alto, il prossimo SoC con cui Apple intende sorprenderci, l’Apple M1X, può essere anche migliore. Se ancora non siete molto chiari su cosa offre il nuovo processore Intel, e che potete già trovare nei primi Mac con questo processore basato su architettura ARM, la cosa fondamentale per ora è che, nei suoi primi test, le sue prestazioni sembrano aver superato tutte le aspettative.


È importante, però, prendere questi primi risultati con un po ‘di attenzione, come abbiamo già spiegato qui, poiché un test sintetico non è lo stesso del carico di lavoro reale di un sistema, anche se sono migliorati in questo senso negli ultimi anni. Tuttavia, è innegabile e qualcosa su cui festeggiare buon lavoro che Apple ha fatto con questo SoC, e sebbene si sappia ancora poco, c’è già una voce che fa notare che il prossimo in arrivo, il cui nome provvisorio è Apple M1X, potrebbe offrire prestazioni ancora più elevate.

Questo è ciò da cui possiamo dedurre questo tweet da LeaksApplePro, un filtro popolare e affidabile. Un messaggio in cui il leaker afferma di aver parlato con qualcuno che ha già testato il prototipo e che ne riassume il funzionamento con la frase “Se pensi che M1 sia veloce, non hai visto M1X“. Un biglietto da visita che fa rivivere le aspettative, e questo ci fa riflettere sulle prestazioni che offrirà l’Apple M1X, di cui esiste già un prototipo perfettamente funzionante.

Per quanto riguarda la sua architettura, al momento sappiamo solo quella l’Apple M1X avrebbe 12 core (quattro in più rispetto alla M1), ed è qui che arriva la sorpresa, per lo stesso motivo otto sarebbero prestazioni elevate (tempesta di fuoco) e gli altri quattro efficienza (tempesta di ghiaccio). Se questa configurazione del nuovo SoC Apple viene confermata, vediamo che moltiplica per due il numero di core ad alte prestazioni. Questo, ovviamente, non significa che l’Apple M1X raddoppierà le prestazioni dell’M1, ma con tutto ben ottimizzato, dovrebbe ottenere un punteggio ben al di sopra.

Qualcosa di sorprendente su questa perdita è che, sebbene non sia ancora noto quando il primo Mac debutterà con Apple M1X, si fa notare che Lo farà su un MacBook Pro da 16 pollici che verrà introdotto nel 2021. E a differenza dei primi Mac con M1, Apple non avrebbe organizzato un evento per presentarlo, quelli di Cupertino pubblicheranno solo un comunicato stampa annunciando quel nuovo laptop e, con il loro aiuto, il nuovo SoC.

Ora la grande domanda è la roadmap di Apple per il 2021. Tutto indica che vedremo almeno l’Apple M1X, e ha perfettamente senso pensare che non arriverà solo su un MacBook Pro. Ha senso aspettarsi un iMac Pro e forse anche un iMac con questo nuovo chip. In questo modo, Apple avrebbe già trasferito praticamente tutte le sue famiglie di laptop e desktop.

Così, Entro il 2022, solo il gioiello della corona, il Mac Pro, rimarrebbe in sospeso. Ma, ovviamente, qui non si tratta più di sostituire i processori Intel Core, ma Intel Xeon, in configurazioni che vanno da otto a 28 core, con un massimo di 56 thread. È difficile immaginare un Apple M1X su uno di questi sistemi, ma dato l’eccellente lavoro che hanno fatto con l’M1 e le aspettative intorno all’M1X, non vedo l’ora di vedere cosa faranno per Mac Pro.