Dopo quasi cinque anni di contenzioso, Apple Korea e il governo della Corea del Sud hanno raggiunto un accordo in cui l’azienda con la mela morsicata dovrà pagare 100 miliardi di KRW (89,45 milioni di dollari) al Paese. Questo accordo pone fine a una causa antitrust in cui Apple è stata giudicata colpevole di aver costretto i gestori ad acquistare un numero minimo di dispositivi, condividere il costo delle riparazioni con Apple e persino pagare per gli annunci TV su iPhone.

Questi $ 89,4 milioni saranno utilizzati a livello nazionale per aiutare le piccole imprese, l’istruzione e i consumatori. Nello specifico, il pagamento di Apple consisterà nell’investire circa 36 milioni di dollari nella costruzione di centri di ricerca e sviluppo per le piccole imprese locali, circa 22,5 milioni di dollari per uno sconto del 10% sulle riparazioni di iPhone, altri 22,5 milioni di dollari in un centro di formazione per sviluppatori ICT e circa 9 milioni di dollari nel sistema educativo.

“Questa è la prima volta che un piano di riparazione (per compensare pratiche di mercato sleali) offre effettivamente vantaggi diretti ai consumatori, come sconti sui costi di riparazione e garanzia”, ​​ha affermato il presidente della FTC Joh Sung-wook, in una conferenza stampa tenutasi al Complesso del governo di Seoul.

“(L’FTC) monitorerà attentamente se Apple porterà avanti le azioni promesse per contribuire all’ecosistema ICT nazionale”.

“Siamo lieti che questo processo sia giunto al termine e non vediamo l’ora di espandere e accelerare i nostri impegni attuali qui con questi nuovi investimenti che andranno a vantaggio di fornitori e produttori locali, piccole imprese, imprenditori e istruzione”, ha affermato Apple in un comunicato.

“Questa vasta gamma di iniziative migliorerà l’innovazione e le opportunità economiche in tutta la Corea. Non vediamo l’ora di condividere maggiori dettagli su questi piani nei prossimi mesi”.

attraverso: Il Korea Herald