CD Projekt RED annuncia una nuova puntata sotto il motore grafico Unreal Engine 5

CD Project ROSSO vuole seppellire il passato con Cyberpunk 2077 e tornare dove ha guadagnato tutta la sua popolarità: Lo stregone. In questo modo, la società ha annunciato oggi che una nuova puntata del gioco è in fase di sviluppo sotto il motore grafico Motore irreale 5indicando anche un nuova partnership tecnologica con Epic Games, che è il proprietario del motore grafico. Ciò significa che sarà il primo gioco della saga a non essere sviluppato con il motore grafico interno, il Motore ROSSO.

CD Projekt RED ha rivelato oggi che il prossimo capitolo della serie di videogiochi The Witcher è attualmente in fase di sviluppo utilizzando Unreal Engine 5, dando il via a una nuova saga per il franchise e una nuova partnership tecnologica con Epic Games.

L’annuncio di oggi segna la prima conferma ufficiale di un nuovo gioco della serie The Witcher dall’uscita del precedente gioco di ruolo per giocatore singolo AAA di CD PROJEKT RED nella serie, The Witcher 3: Wild Hunt, che ha ottenuto un totale di 250 premi come Gioco dell’anno e che è stato successivamente ampliato con i componenti aggiuntivi Hearts of Stone e Blood & Wine.

L’immagine teaser del nuovo gioco mostra un medaglione, accompagnato dalla frase A New Saga Begins. Al di là di questa iniziale conferma di una nuova saga del franchise di The Witcher, non sono stati forniti ulteriori dettagli, come il periodo di sviluppo o la data di uscita.

CD Projekt RED ha anche annunciato che passerà a Unreal Engine 5 nell’ambito della partnership strategica pluriennale con Epic Games. Da quando The Witcher 2: Assassins of Kings, pubblicato nel 2011, CD Projekt RED ha utilizzato la sua tecnologia proprietaria REDengine per costruire i suoi giochi. Questa nuova relazione con Epic comprende non solo la licenza, ma anche lo sviluppo tecnico dell’Unreal Engine 5, nonché le potenziali versioni future dell’Unreal Engine, ove applicabile. Gli sviluppatori di CD Projekt RED collaboreranno con quelli di Epic con l’obiettivo principale di aiutare ad adattare il motore per esperienze open world, a partire dallo sviluppo del prossimo gioco della serie The Witcher.

Paweł Zawodny, CTO di CD Projekt RED, ha commentato l’uso di Unreal Engine 5 per questo gioco e per quelli futuri:

“Uno degli aspetti principali della nostra trasformazione interna di RED 2.0 è un focus molto più forte sulla tecnologia e la nostra cooperazione con Epic Games si basa su questo principio. Fin dall’inizio, non avevamo immaginato un tipico accordo di licenza; sia noi che Epic vediamo questa come una partnership tecnologica a lungo termine e di successo. Per CD Projekt RED è fondamentale che la direzione tecnica del nostro prossimo gioco decida il più presto possibile, poiché in passato abbiamo speso molte risorse ed energie per evolverci e adattarci REDengine con ogni versione del gioco. Questa cooperazione è molto eccitante perché aumenterà la prevedibilità e l’efficienza dello sviluppo, dandoci accesso a strumenti di sviluppo di giochi all’avanguardia. Non vedo l’ora di vedere quali fantastici giochi faremo creare con Unreal Engine 5”.

Tim Sweeney, fondatore e CEO di Epic Games, ha commentato la partnership:

“Epic ha creato Unreal Engine 5 per consentire ai team di creare mondi aperti dinamici con una scala e un livello di fedeltà senza precedenti. Siamo profondamente onorati dell’opportunità di collaborare con CD Projekt RED per spingere insieme i confini della narrazione interattiva e del gameplay, e questo sforzo andrà a beneficio della comunità di sviluppatori negli anni a venire.”

In concomitanza con questi annunci, CD Projekt RED ha anche confermato che REDengine, la tecnologia che alimenta Cyberpunk 2077, è ancora utilizzata per lo sviluppo della prossima espansione di Cyberpunk 2077.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.