Il successo dei processori AMD Ryzen è ormai un dato di fatto. I problemi del loro principale rivale e quanto bene si siano evolute le diverse architetture Zen, li hanno resi un best seller. Lo strumento ClockTuner per Ryzen è ora aggiornato per offrire nuove funzionalità. Ma la novità più grande è il supporto per i nuovi processori Ryzen 5000.

Sfortunatamente, il rilascio dei processori Ryzen 5000 di AMD è stato più sulla carta. Una crescente domanda di processori AMD ha finito per causare la saturazione di TSMC. La fonderia taiwanese ha le sue linee di produzione a 7 nodi più che sature. Per non parlare di altri fattori, come la pandemia globale e la carenza di componenti e substrati elettronici.

ClockTuner per Ryzen versione 2.0 supporterà Ryzen 5000

Sarà il prossimo gennaio quando ClockTuner per Ryzen (CTR) verrà aggiornato alla versione 2.0. Questo software non ufficiale sviluppato da 1usmus supporterà finalmente i processori con architettura Zen3. Quindi questo strumento può offrire supporto e ottimizzazioni per Ryzen 5000.

Lo strumento 1usmus CTR è uno strumento gratuito che ci consente di avere un maggiore controllo quando overclocciamo i processori Ryzen. Permette di modificare molti parametri e di aumentare la frequenza senza influire sui consumi elettrici. Offre anche la ricerca automatica di frequenze stabili, quindi non abbiamo nemmeno bisogno di molta conoscenza.

Include anche una modalità OC ibrida per poter avviare le impostazioni più facilmente rispetto alla versione precedente. Sarebbe un sistema di regolazione intermedio tra manuale e automatico.

Una delle novità importanti è che CTR 2.0 non ha più bisogno dello strumento Ryzen Master. Permette con questo di migliorare l’interazione del processore. Offre un tempo di risposta di 2 ms quando la CPU è inattiva e di 15 ms quando i core sono caricati.

È stata pubblicata anche la roadmap per questo strumento. ClockTuner per Ryzen v2.1 avrà il supporto per Curve Optimizer, disponibile su alcune schede madri AM4. La versione 2.2 supporterà Threadripper 5000 e Ryzen 5000U per laptop.

Fonte: G3D