Colonized Systems: trailer con gamplay

Bethesda Softworks deve ancora mostrare un trailer con gameplay e offrono molte informazioni su Starfield, ma in mancanza di pane, beh è una piccola anteprima con nuovi dettagli e concept art. Questo è ciò che abbiamo oggi, un video in cui si parla di Colonized Systems, l’area all’interno del Sistema Solare in cui si svolgerà l’azione. Starfield sarà disponibile l’11 novembre 2022 su Xbox Series, PC e tramite Xbox Game Pass.

“Il gioco è ambientato nel 2330, in un angolo relativamente piccolo della Via Lattea, un’area che si estende per circa 50 anni luce dal nostro sistema solare”, spiega Emil Pagliarulo, direttore del design presso Bethesda Game Studios. “Circa 20 anni prima dell’inizio del gioco, le due più grandi fazioni dei Colonized Systems, le Colonie Unite e il Collettivo Freestar, erano impegnate nella sanguinosa Guerra Coloniale. Oggi le grandi fazioni mantengono una pace instabile, ma i Colonized Systems sono ancora pericolosi”.

“Ci sono molte minacce umane là fuori”, continua Pagliarulo. “Come mercenari eclittici, pirati della Flotta Cremisi, violenti astronauti e persino fanatici religiosi della Casa Va’ruun. L’organizzazione conosciuta come Constellation è dedicata alla scoperta dei misteri della galassia. E, come parte dei suoi nuovi membri, esplorerai i confini più remoti dei Colonized Systems e ti ritroverai a casa… nel cielo e a Starfield”.

In un trailer precedente, Bethesda Game Studios ha scoperto tre luoghi molto diversi trovati all’interno dei Sistemi Colonizzati: New Atlantis, Akila e Neon. Iniziamo con Nuova Atlantide, la capitale delle Colonie Unite, la fazione più politica, militarizzata e potente del gioco la cui città è un crogiolo di culture e ci sono abitanti di tutte le razze, credo ed etnie. “In molti modi, Nueva Atlántida è un riflesso del futuro del nostro mondo”, afferma Pagliarulo.

Akila è la capitale del Collettivo Freestar, una libera confederazione di tre diversi sistemi solari i cui abitanti hanno tutti una cosa in comune: credono che la libertà personale e l’individualismo siano sacri. Akila è una città fortificata e lasciare la sua protezione significa affrontare gli Ashta, predatori alieni misti tra lupo e velociraptor.

Infine abbiamo Neon, la città del piacere che la Xenofresh Corporation ha costruito su una gigantesca piattaforma da pesca. La loro attività era la pesca, finché non scoprirono un pesce con proprietà psicotrope e che i narcotici sono più redditizi. La sostanza si chiama Aurora ed è legale solo in Neon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.