Gli investitori di Nvidia ha presentato all’anno 2017, una querela contro la società sostenendo che Nvidia ha spiegato erroneamente indicatori di reddito tra i reparti. Anche se questa denuncia è stata fatta nel 2017, non è stato fino a questa settimana che la denuncia formale è stata presentata nello stato della California.

Questa domanda e stabilisce che Nvidia gonfiati di proposito, il fatturato della divisione gaming della società ad un valore di 1.000 milioni di dollari. Dove questi 1.000 milioni? facile, la bolla di criptominería. E, naturalmente, era una bolla che tutti i minatori stavano acquistando grafica di gioco per data mining Bitcoins (e poi Ethereum), che ha causato una carenza maggior parte delle schede grafiche che sono accoppiati a un aumento dei prezzi di tutti i prodotti, in modo che finalmente un prodotto di gioco non era stato consumato dai giocatori stessi, ma da un affamato di mercato di data mining che ha preso tutto ciò che ha trovato, sia da parte di AMD o Nvidia.

Il problema è che tutte queste vendite sono stati segnalati nella divisione gaminginvece di indicare che si trattava di un beneficio diretto della criptomonedas, anche se, naturalmente, se si pensa che sono schede grafiche per i giocatori, c’è anche un po ‘ di logica che la vendita di una GPU per il gaming, a prescindere dall’uso, riflettere il reddito, la divisione gaming, ma l’azienda non era trasparecen per offrire almeno una menzione.

È per questo che gli investitori sentito truffato perché Nvidia ha mostrato il suo business è molto forte fino al punto di resistere di data mining, di corsa, quando in realtà tutti sapevano che le vendite erano in relazione con il criptominería.

I dati di vendita hanno mostrato che, in tutto il 2017, tra il 60% e il 70% del fatturato di Nvidia con GeForce in Cina è venuto dalle vendite al criptomineros, e non i giocatori“dice il reclamo. Queste cifre sono simili in altre parti del mondo, anche se probabilmente varia un po ‘ a seconda della popolarità del data mining e i prezzi dell’energia elettrica, anche se è stato il tono generale, anche in Spagna, arrivando ad essere arresti per il furto di energia elettrica per risparmiare il costo di estratto.

Azienda agricola criptomonedas spagna±a valencia 1

“All’inizio del 2017, Nvidia è stato affrontato con un problema insolito: il loro prodotto di punta è stato a ruba. In circostanze normali, questa tendenza sarebbe applaudito”, stabilisce la denuncia.

“Ma l’enorme crescita delle vendite non era a causa di un aumento della domanda dei giocatori (il consumatore, la tradizionale Nvidia), ma le bande di minatori in linea che stavano comprando la grafica da migliaia e distribuito nei centri di grandi quantità di dati per risolvere complessi problemi matematici in cerca di valute digitali”.

“Il lancio di modelli progettati per l’criptominado e la presentazione delle loro vendite consentito per gli imputati sostengono che tutti i proventi relativi alle attività minerarie acordonaran con i produttori, creando l’impressione che l’attività di gioco è stato il gioiello della corona di Nvidia e che è stato isolato dalla volatilità relative alla crittografia (e il calo della domanda che vorresti seguire l’inevitabile fallimento dei mercati di crittografia)”, la causa dice.

Aziende gráspecifiche criptomonedas 2 740x593 2

Una volta esplosa la bolla di criptomonedas, il mercato è stato riempito con i grafici di segundamano che sono stati impiegati per minare, con i fornitori di litigare tra loro per offrire il prezzo migliore per recuperare al massimo l’investimento fatto a tempo di record, che ha comportato che i negozi non sarebbe in grado di vendere praticamente qualsiasi GPU per un tempo molto lungo, che cosa ha fatto azioni di Nvidia alla fine sarà svalutata del 50 per cento. Fino al momento della scrittura, Nvidia non ha commentato.

via: L’Registrare