Il ChiaCoin ha già un’impronta di 1,14 Exabyte di spazio di archiviazione

Una prova della popolarità di ChiaCoin, oltre all’impatto che l’agricoltura ha sul mercato, lo è lo spazio già occupato dal lavoro “agricolo” Devono essere eseguiti su dischi rigidi per raccogliere i frutti.

Secondo gli ultimi dati della piattaforma, in quasi un mese di tempo lo spazio di archiviazione allocato alla rete di Chia è passato da 120 Petabyte a 1.143 petabyteIn altre parole, 1,14 Extabyte, che equivale a 1.140.000 Terabyte, o se si desidera un numero più breve, l’agricoltura occupa già lo spazio di 63.333 dischi rigidi da 20 TB ciascuno.

La ragione di tutto questo spazio occupato è che ChiaCoin è una criptovaluta che utilizza lo spazio di archiviazione dei sistemi degli “ agricoltori ” per memorizzare una raccolta di numeri crittografici chiamati “pacchi”. Quando la blockchain lancia una sfida per il blocco successivo, i sistemi degli agricoltori scansionano le loro trame per vedere se hanno l’hash più vicino alla sfida. Questo metodo elimina il concetto di proof-of-work utilizzato da Bitcoin ed Ethereum, riducendo così gli enormi requisiti di alimentazione per il mining in cambio di una grande capacità di archiviazione.

Attualmente, ogni trama per far crescere ChiaCoin richiede circa 356,5 GB di spazio di archiviazione durante la sua creazione. Poiché abbiamo già la nostra trama “fabbricata”, lo spazio di ciascuno di essi è 108,8 GB. Per fortuna, in termini di consumo, la differenza di consumo tra un’azienda agricola e una fattoria mineraria è abissale. D’altro canto, La CPU può essere di fascia bassa con grafica integrata, e RAM Non è nemmeno così necessario e viene consumato solo durante la creazione dei grafici, 4 GB per la precisione. Una volta creato, questa memoria è liberata.

attraverso: Tom’s Hardware

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *