Intel Ponte Vecchio, ecco come si comporta la GPU più attesa contro NVIDIA

La verità è che se stai aspettando dati da Arc AXXX per desktop, ti diciamo che sembra che farà molta strada perché visto quello che abbiamo visto ieri con i driver Intel, ha molto lavoro. Ma curiosamente, le GPU più attese non sono quelle dei PC, ma quelle dei server e dei data center, perché tecnicamente parlando sono e saranno le più avanzate al mondo. Parliamo di Ponte Vecchio che sono stati confrontati con il NVIDIA A100 Com’è la tua performance?

È stato negli Hot Chips 34 che Intel ha mostrato muscoli, anche se non è troppo al momento in cui ci troviamo. Ed è che il Ponte Vecchio testato è stato visto su una piattaforma Sapphire Rapids, dove Intel ha dettagliato che ci saranno diverse topologie che vanno da 4 GPU a 8, sebbene la presentazione sia stata fatta su 2 stack per poter parlare comparativamente contro NVIDIA.

Intel Ponte Vecchio, una performance che sorprende, ma in ritardo

Le prestazioni sono fuori di ogni dubbio, poiché offre 52 TFLOPS su FP64 e FP32, 419 TFLOPS su TF32 con MXM 32 incluso, 839 TFLOP su FP16 o 1.678 TFLOP in numeri interi con una profondità di 8 bit. Un altro problema che Intel deve affrontare sono senza dubbio i vantaggi di una cache L2 più grande, qualcosa che già sappiamo dall’AMD Instinct e su cui il team di Gelsinger sta cercando di recuperare.

Il record non avere niente di meno di 64 MB il L1 rimane anche a quella cifra, ma da lì sale a 408 MB per il L2. Infine, resta da passare alla HBM in quanto tale e lì Intel ha introdotto non meno di 128 GB. I risultati che vediamo nelle diapositive parlano da soli quando si confrontano 408 MB contro 80 MB o contro 32 MB, le prestazioni scalano abbastanza bene, anche se non proprio perfette.

Intel Ponte Vecchio vs NVIDIA A100, era necessario?

Bene, la verità è che no, cioè cosa guadagna Intel confrontando la sua migliore GPU con la precedente GPU di NVIDIA? Bene, assumiamo che sia stato fatto in questo modo per puro marketing, perché i dati in SYCL non sono buoni rispetto al nuovo H100 del team verde.

Pertanto, rispetto all’A100 basato sull’attuale architettura desktop Ampere e ottimizzato per i server, il Ponte Vecchio si è dimostrato veramente superiore, riuscendo a raddoppiare le prestazioni del suo rivale. In ExaSMR un software per la creazione e la progettazione di grandi reattori nucleari) Intel ha già sfruttato un vantaggio prestazionale con il suo Ponte Vecchio di ben 1,5 volte rispetto all’opzione NVIDIA.

Il problema è che l’H100 è da 2 a 2,5 volte più veloce dell’A100 e, naturalmente, qui le informazioni non possono competere per ora. Allo stesso modo, l’azienda ha mostrato quasi tutti i suoi dati tecnici per Ponte Vecchio, il che significa che avremo 128 Xe Core con Ray Tracing nello stesso numero di unità, memoria HBM2ele predette cache e le loro dimensioni, PCIe Gen 5, Xe Link, EMIB e Foveros 3D così come i tre principali processi litografici che includono piastrelle come Intel 7, TSMC N5 e TSMC N7.

Questo perché Ponte Vecchio non è un chip in sé, è una combinazione di più chip tra unità di diverso tipo, dove per essere precisi dobbiamo dire che sono 47 in totale. Il consumo totale è di 600 watt, quindi dobbiamo solo conoscere la frequenza finale di questa GPU Ponte Vecchio, perché dalle prestazioni è chiaro che sarà inferiore a NVIDIA, e forse molto vicino ad AMD con la sua Instinct MI250X.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.