Intel presenta i risultati finanziari per il primo trimestre del 2021

Il CEO di Intel Pat Gelsinger ha rilasciato poche ore fa un report sui risultati dell’azienda per il primo trimestre del 2021. Il primo di un anno fiscale che è ancora segnato dalla pandemia Covid-19 e che ha colpito il mondo intero in tutti i settori.

In questo trimestre hanno distribuito un volume record di CPU per notebook, lanciato nuovi processori Intel Core e Xeon competitivi, Mobileye ha registrato il miglior trimestre in assoluto e ha introdotto la loro strategia IDM 2.0. Ci sono tendenze del settore che vengono studiate per capitalizzarle in modo aggressivo insieme alla spinta alla trasformazione digitale: il cloud, la connettività, l’intelligenza artificiale e lo smart edge.

Ecco come ha fatto Intel in questo trimestre del 2021

L’anno scorso, la digitalizzazione è stata accelerata dalla pandemia e Intel afferma che ha stimolato l’innovazione e nuovi modelli di lavoro, apprendimento, interazione e assistenza. L’ecosistema dei PC sta vivendo una rinascita grazie al lavoro a distanza, portando a più PC venduti nel 2020 che in qualsiasi momento dal 2012, e questa tendenza continua. Il 2021 si preannuncia come il più grande mercato di PC nella storia secondo Intel. Oggi spediscono più CPU per notebook nel primo trimestre rispetto a qualsiasi altro trimestre della loro storia e i volumi totali di unità della piattaforma sono aumentati di oltre il 30% nel primo trimestre.

Un PC in ogni nucleo familiare non è più sufficiente e ora si calcola il numero di PC per nucleo familiare, una cifra che è in aumento. Nell’istruzione il numero di computer per 100 studenti e insegnanti rimane ancora a una cifra. Ma ora che ogni studente ha bisogno di un laptop, ha molta strada da fare.

Ci sono oltre 400 milioni di PC Windows 10 che hanno più di 4 anni oggi, il che rappresenta un’enorme opportunità di aggiornamento del PC. Intel sta guidando questo rinnovamento del PC con marketing, esperienza utente e innovazione appositamente progettati in tutto il software, il silicio e lo spazio della piattaforma. Hanno spedito “Tiger Lake H” per laptop e Rocket Lake per desktop, e l’accoglienza è stata molto favorevole. Hanno valutato Tiger Lake H in anticipo a 10 nanometri e si aspettano che volumi di unità da 10 nanometri attraversino 14 nanometri nella seconda metà dell’anno. Con Intel Evo stanno approfondendo il loro impegno per l’ecosistema con partner come Microsoft, Google e Samsung per migliorare l’esperienza del PC. Non vedono segni di rallentamento nella domanda di PC e credono che l’industria spedirà ancora una volta oltre un milione di unità al giorno.

Rapporto sui servizi aziendali di Intel

Oggi hanno più di 100 milioni di unità server Xeon nella base installata. Di recente hanno lanciato la loro piattaforma per data center più avanzata e dalle prestazioni più elevate ottimizzata per alimentare la più ampia gamma di carichi di lavoro del settore, dal cloud alla rete allo smart edge. Al centro di tutto questo c’è il suo nuovo processore scalabile Intel Xeon di terza generazione, nome in codice “Ice Lake”, che offre miglioramenti delle prestazioni di quasi il 50% di generazione in generazione su una varietà di carichi di lavoro. Stanno già distribuendo Ice Lake a più di 30 clienti come principali fornitori di servizi cloud, fornitori di servizi di comunicazione, aziende e clienti di elaborazione ad alte prestazioni.

Un’altra tendenza che guida la domanda di prestazioni di elaborazione più ottimizzate è l’infusione di intelligenza artificiale e apprendimento automatico in quasi tutte le applicazioni. Essendo l’unica CPU x86 per data center con accelerazione AI incorporata, Ice Lake fornisce un miglioramento da generazione a generazione del 74% nei carichi di lavoro AI, mentre con Habana soddisfa le esigenze di quei clienti con esigenze estreme di intelligenza artificiale in aree come formazione.

Mobileye ha stabilito un nuovo record trimestrale e continua a raggiungere le case automobilistiche con programmi per 13 dei 15 principali OEM automobilistici. Mobileye sta creando il trasporto per consegne con una vittoria in Udelv e si sta rapidamente evolvendo per alimentare L4, robotaxi completamente autonomi a partire dal prossimo anno.

Intel si lancia nel 5G e nelle comunicazioni

Intel sta dominando gli ambienti 5G di nuova generazione grazie in parte alla sua collaborazione con Google Cloud, sviluppando soluzioni che aiutano i fornitori di servizi di comunicazione ad accelerare la distribuzione del 5G su più edge location e reti. Stanno assistendo all’adozione di oneAPI e toolkit basati su oneAPI per elaborazione ad alte prestazioni, intelligenza artificiale e analisi dei dati. Sviluppatori e clienti stanno adottando l’approccio aperto e basato su standard di oneAPI alla programmazione unificata su tutte le architetture e fornitori, inclusi i principali fornitori di servizi cloud, che stanno adottando oneAPI su larga scala.

La domanda senza precedenti di semiconduttori ha avuto un enorme effetto a catena sulle catene di fornitura in tutto il settore. Negli ultimi anni hanno raddoppiato la loro capacità interna di wafer, ma l’industria deve ora affrontare la sfida di una carenza di capacità di colata, substrati e componenti. Si aspettano che l’ecosistema impieghi un paio d’anni per effettuare gli investimenti significativi per affrontare questa carenza. Questa sfida fondamentale del settore sottolinea l’importanza della sua strategia IDM 2.0 per creare la propria rete di fabbriche interne per creare i propri prodotti e offrire servizi a un altro tramite Intel Foundry.

Sfruttando il loro vantaggio IDM, stanno lavorando in modo aggressivo lungo l’intera catena di fornitura globale per affrontare le carenze e soddisfare la crescente domanda dei clienti e guadagnare quote di mercato. Entrando in linea nel secondo trimestre, questa capacità aumenterà la disponibilità a milioni di unità nel 2021. Intel Foundry Services inizierà con un investimento di 20 miliardi di dollari per le sue Prime operazioni di fonderia su larga scala in Arizona con piani di espansione. Stati Uniti ed Europa. Ciò garantirà una fornitura sicura e sostenibile di semiconduttori al mondo. Attualmente sono impegnati con più di 50 potenziali clienti che vanno dal settore automobilistico a fornitori di servizi di cloud e computing ad alte prestazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *