La PlayStation 5 avrebbe una GPU molto meno potente della Xbox Series X: 2304 vs 3584 SP

Le ultime perdite sembrano confermare la perdita di APU AMD Gonzalo in 3DMark che abbiamo visto in aprile, e cioè la Xbox Series X avrà un netto vantaggio in termini di prestazioni grafiche rispetto alla PlayStation 5.

Questa informazione indica che mentre si utilizza un AMD Ryzen con 8 nuclei e 16 filettature di lavorazione sotto la microarchitettura Zen2 @ 7nm @ 3,20 GHzDal punto di vista grafico, avremo una GPU personalizzata con 36 unità di calcolo, il che significa 2304 Processori Stream che funzionerà ad una frequenza di 2000 MHz dando un ritorno di 9.2 TFLOP. Per quanto riguarda la memoria, è noto che utilizzerà GDDR6 e offrirebbe una larghezza di banda di 448 GB/sQuesto perché sembra che Sony abbia la possibilità di integrare chip più veloci a 16 GHz (rispetto ai 14 GHz) che con un’interfaccia di memoria a 256 bit raggiungerebbero il 512 GB/s.

Se parliamo del Xbox Serie XIn questo caso, abbiamo trovato lo stesso processore, ma con una grafica con 56 unità di calcolo che si traduce in 3584 Processori Stream ad una frequenza di circa 1700 MHz. A 1680 MHz avremo una performance di 12 TFLOPmentre a circa 1700 MHz raggiungerà 12.2 TFLOP (Potremmo parlare di qualcosa di paragonabile ad una Nvidia GeForce RTX 2080 SUPER). Ciò che è noto è che Microsoft cerca di offrire almeno 12 TFLOP. Per quanto riguarda la larghezza di banda della memoria, si muoverebbe nel 560 GB/s.

Questo significa che la PlayStation 5 includerebbe un equivalente grafico di una AMD Radeon RX 5700mentre la Xbox Series X includerebbe un grafico con il 50% di shader in più. Con questi dati in mano, l’opzione Sony dovrebbe essere più economicaanche se va ricordato che ci sono anche voci su un PlayStation 5 Pro che potrebbero uscire all’unisono con la PS5, altrimenti, Microsoft va forte con la vostra nuova console che impara dagli errori del passato, anche se questo potrebbe significare un prezzo più alto.

(embed)https://www.youtube.com/watch?v=0PqMj6aSYH0(/embed)

via: Eurogamer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *