L’AMD Ryzen 7000 inizierà la produzione di massa nel mese di aprile o maggio

Il famoso ‘fugatore’ greymon55 una nota fonte di fughe di notizie, ha rivelato che i processori AMD Ryzen 7000 “Raphael” Entrerebbero nella fase di produzione di massa il prossimo aprile o al massimo all’inizio di maggio, per soddisfare la loro finestra di lancio che avrà luogo durante la seconda metà di quest’anno.

Se guardiamo cosa è successo al Ryzen 5000 “Vermeer” che ha raggiunto la produzione di massa a giugno 2020, e sono stati rilasciati 4 mesi dopo, qui si parlerebbe di una possibile finestra di rilascio per i mesi di agosto o settembre che concorda con le ultime indiscrezioni di cui ci hanno parlato una liberatoria per il terzo trimestre (T3 2022).

Va ricordato che l’AMD Ryzen 7000 porterà tante novità, a cominciare dall’utilizzo di nuovi core AMD Zen4 ad un processo di fabbricazione 5 nm da TSMC, prevedendo un miglioramento dell’IPC del 25% rispetto a Zen3 e raggiungendo frequenze intorno 5,00 GHz. Tra le altre novità, oltre alla presa LGA1718 e alla sua compatibilità con i sistemi di raffreddamento AM4, grafica integrata AMD RDNA2 con un massimo di 0,5 TFLOP di potenza o accesso alla memoria RAM DDR5 a 5200 MHz.

In termini di consumo energetico, stiamo parlando di alcune CPU che, a seconda della gamma, offriranno TDP di 65W, 105W e 170 W. Quest’ultimo TDP è legato al AMD Ryzen 9 7950X 16 core.

Per finire, avremo finalmente accesso a un totale di 28 linee PCI-Express 5.0sarà aggiunto Supporto per le istruzioni AVX-512l’integrazione nativa della connettività USB 4.0 (da qui quelle 4x linee extra) e ci atterremmo a una configurazione di fino a 16 core nel modello più avanzato sia per computer desktop che laptop.

attraverso: @greymon55

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.