Le GPU Intel Arc “Alchemist” utilizzeranno i 6nm di TSMC

E per finire, in teoria, con le novità di Intel, torniamo alle GPU Intel Arc “Alchimista”, precedentemente noto come Intel DG2, ed è stato confermato che queste GPU saranno prodotte utilizzando il processo di fabbricazione N6 (6nm) di TSMC.

A seguito di questo annuncio, all’inizio dell’anno queste GPU diventeranno le più avanzate sul mercato, almeno per quanto riguarda il processo di fabbricazione, dal momento che AMD è nel 7nm, mentre Nvidia utilizza il 8nm da Samsung Foundry, che davvero è il rinomato raffinato 10nm.

“Nel mondo della grafica c’è un’insaziabile richiesta di migliori prestazioni e più realismo. Noi di TSMC siamo lieti che Intel abbia scelto la nostra tecnologia N6 per la sua famiglia di soluzioni grafiche Alchemist dedicate.“ha affermato il dott. Kevin Zhang, vicepresidente senior di TSMC per lo sviluppo aziendale.

“Ci sono molti ingredienti per un prodotto grafico di successo, inclusa la tecnologia dei semiconduttori. Con l’N6, TSMC fornisce un equilibrio ottimale tra prestazioni, densità ed efficienza energetica che è l’ideale per le moderne GPU. Siamo lieti di collaborare con Intel e la sua famiglia di GPU dedicate Alchemist.”

Questo vantaggio richiederà molto tempo per essere superato, e ci si aspetta che entrambi AMD Radeon serie RX 7000, che sarebbe disponibile nei processi di fabbricazione di 5nm per la fascia alta (RDNA3) e 6nm per la fascia bassa (RDNA2), non raggiungere fino alla fine del prossimo anno, e lo stesso accade con Nvidia GeForce RTX serie 40, che potrebbe utilizzare il 5nm da TSMC, a meno che Samsung non riesca a superare i gravi problemi che sta riscontrando quando si tratta del tasso di rendimento dei wafer, poiché le voci indicano che da ciascun wafer, meno del 50% dei chip che ospita sono funzionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.