Con il coronavirus che istituisce il telelavoro, ma di essere costantemente a casa non è praticabile per molti. Madrid vuole dotare alcuni dei suoi spazi pubblici WiFi e attivare aree di studio.

Aree di studio e di lavoro all’aria aperta con pergolati, tavoli e wifi, è uno dei progetti che sta andando a prendere per cambiare la Città di Madrid. L’idea che è stata presentata questa settimana a trasformare i parchi e le aree pubbliche della città. L’idea è quella di aiutare il Nuovo Normale essere più sopportabile per i lavoratori e gli studenti.

WiFi a madrid, realizzato dal comune di Madrid

Si tratta di una misura prevista nel programma di governo dell’attuale squadra, la città con l’opposizione, che definisce questi spazi come “agorà”. Gli abitanti di Madrid sarà in grado di andare a questi spazi di lavoro o si incontrano in un gruppo intorno ad un progetto, senza dover passare attraverso un corridoio chiuso di lavoro o di una biblioteca. Chiaramente lo scopo di evitare la contaminazione, dato che proprio in spazi confinati e lavori in cui è più facile la diffusione tra le persone.

wifi-pubblico-free-terrazza-madrid

Questa proposta rientra nell’ambito di un elenco più ampio che prevede anche la creazione di “supermanzas”: un progetto che si propone di chiudere le strade al traffico per creare spazi pedonali, la conversione di spazi pubblici come parchi e solare-utilizzo di quartiere, e la definizione di nuove aree di priorità pedonale. Ma quello che spicca di più è l’accesso a internet per i cittadini di madrid.

Queste alleanze deve essere approvato in forma definitiva, in una piena straordinaria il prossimo martedì 7 luglio. Da allora in poi, verrà avviato il progetto per avere il WiFi in diversi punti pubblici di Madrid. Immaginiamo che molti locali si andare fuori del loro case e respirare l’aria senza lasciarsi andare ad un appuntamento con il telelavoro.

E non è irragionevole per questo che diciamo che potrebbe essere di beneficio per il telelavoro. Molti apprezzano non dover alzarsi presto o essere risolto e la privacy di non dover essere in un ufficio circondato da persone. Ma il ridotto contatto umano e di essere costantemente nella stessa casa, derivato dal telelavoro si possono fare danni mentali di molti lavoratori.

Fonte: MadridSecreto