Sono anni che prevediamo e annunciamo la fine di Flash Player, ma oggi la tecnologia di Adobe rimane al suo posto. Per un breve periodo, però, non scomparirà semplicemente dalla faccia di Internet, ma ci sarà il supporto per chi ne avrà bisogno per un po’ più di tempo del previsto, come ha annunciato Microsoft.

Ovvero. Già nel 2016 Flash Player doveva terminare: sia iOS che Android lo avevano rifiutato del tutto a causa dei rischi per la sicurezza associati a questo software, ed era già un ricordo del passato sui PC, anche se era ancora in uso. Gli esperti lo davano un paio d’anni prima che scomparisse. Solo nel 2017 Adobe ha fissato una data per l’addio finale.

Sarebbe alla fine di questo annus horribilis che dobbiamo vivere, nel 2020, quando tutto il sostegno intorno a Flash Player finirà. E così sarà, in linea di principio. I grandi browser web presenti sul mercato si sbarazzeranno del plugin a fine anno e Adobe ha confermato la sua parte. Con le eccezioni, Microsoft allungherà un po’ di più la gomma, come previsto, con la scusa dei clienti aziendali.

Microsoft y Flash Player

In altre parole, sia Chromium che i derivati (Chrome, Microsoft Edge, Opera, Vivaldi…) e Firefox vengono scaricati dall’asino al momento concordato, ma lo stesso non accadrà esattamente con Internet Explorer e il ‘vecchio’ Microsoft Edge. La società ha pubblicato un aggiornamento che illustra nel dettaglio i suoi piani al riguardo.

Come previsto, Microsoft Edge non avrà più Flash Player alla fine dell’anno: a partire da dicembre il plugin sarà disabilitato di default e le versioni rilasciate prima dello scorso giugno saranno completamente bloccate. Nemmeno le patch di sicurezza saranno servite. Il processo, tuttavia, può essere accelerato se lo si desidera.

In autunno, Microsoft renderà disponibile un aggiornamento consigliato tramite Windows Update per rimuovere tutte le tracce di Flash Player dal sistema. E, avverte Microsoft, questo è un aggiornamento permanente per il quale non si potrà tornare indietro, se qualcuno non fosse ancora pronto (non è vero?).

Tuttavia, Internet Explorer 11 e il vecchio Microsoft Edge resisteranno con un supporto limitato fino all’estate 2021. Questo è il momento in cui i framework di sviluppo Flash Player legacy, le politiche di gruppo e le interfacce utente saranno rimossi attraverso nuovi aggiornamenti cumulativi in Windows 10 e Windows 8.1.

Oltre a ciò, Microsoft continuerà a consentire ai propri clienti aziendali di eseguire Flash Player nella modalità Internet Explorer del nuovo Microsoft Edge, con un avvertimento che deve essere tenuto in considerazione: lo farà attraverso il plug-in ufficiale di Adobe, quindi non sarà supportato in alcun modo.