Le password sono una parte fondamentale della nostra vita quotidiana, ma per Microsoft sono, piuttosto, un oggetto d’antiquariato a cui dobbiamo dire addio una volta per tutte. Il colosso di Redmond sta tentando da tempo di mettere fine alle password, e per riuscirci ha optato per soluzioni molto diverse, come ad esempio Windows Hello e le chiavi FIDO2, ma il suo obiettivo non è ancora stato raggiunto.

La verità è che, oggi, possiamo trovare un gran numero di soluzioni che vengono presentate come una valida alternativa alle password, anche dai sistemi di autenticazione biometrica alle suddette chiavi FIDO2. È vero che le password hanno i loro svantaggi (possono essere insicure e facili da dimenticare), ma allo stesso tempo presentano due grandi valori che nessuna di queste alternative può corrispondere: sono semplici ed economici, poiché non richiedono alcun investimento aggiuntivo.

In un recente rapporto condiviso da Microsoft, la società indica che quasi 80 di tutti gli attacchi informatici erano specificamente diretti contro le password e che uno su 250 account aziendali è stato compromesso a causa di tali attacchi. Questa realtà supporta l’approccio di Microsoft, cioè ha senso e supporta l’idea di abbandonare definitivamente le password, e transizione ad altri modelli di autenticazione sicura.

Più di 150 milioni di persone hanno supportato Microsoft

Password Microsoft

Secondo i dati condivisi dal gigante di Redmond, nel maggio 2020 più di 150 milioni di persone hanno utilizzato un sistema di autenticazione senza password, una cifra piuttosto impressionante che conferma che molte persone preferiscono rinunciare alle password e optare per altri sistemi più comodi e più sicuri, anche se questo può comportare qualche tipo di costo aggiuntivo.

Nel corso del 2020, Microsoft ha tenuto diverse conferenze in cui ha condiviso la sua visione di un futuro senza password, e con affidabilità “totale”. Ha anche mostrato un’anteprima del supporto di Azure Active Directory per le chiavi di sicurezza FIDO2 in ambienti ibridi, nonché una nuova procedura guidata senza password disponibile tramite l’interfaccia di amministrazione di Microsoft 365.

L’azienda guidata da Satya Nadella si è impegnata con i suoi partner della Microsoft Intelligent Security Association (MISA) a continuare a spingere soluzioni senza password e ha condiviso alcuni dati interessanti che meritano un piccolo sguardo per capire meglio l’impatto che sta avendo. La strategia di Microsoft. Tutti i dati che vedremo sono del 2020:

  • Usa senza password in Azure Active Directory aumentato di oltre il 50 percento tramite Windows Hello for Business, accesso telefonico senza password con Microsoft Authenticator e chiavi di sicurezza FIDO2.
  • Più di 150 milioni di persone hanno utilizzato un sistema di autenticazione totale senza password in Azure Active Directory e nei loro account Microsoft personali.
  • Il numero di utenti che usano Windows Hello per accedere ai dispositivi Windows 10 invece di una password è aumentato all’84,7% nel 2020, una crescita considerevole se si tiene conto che nel 2019 la percentuale era di 69,4.

Microsoft prevede le password nel 2021 obsoleto per sempre. Per raggiungere questo obiettivo, l’azienda sta sviluppando nuove API e sta dando forma a una nuova esperienza utente che faciliterà la gestione delle chiavi di sicurezza FIDO2.

L’azienda aspira anche a creare un file “Portale di registrazione convergente”, dove gli utenti possono gestire le proprie credenziali senza password. Secondo Microsoft, porre fine alle password renderà la nostra vita online molto più semplice e anche molto più sicura. Sei d’accordo con l’approccio di Microsoft o preferisci continuare a utilizzare le password?