Musica e sound design, non solo nei videogiochi: l’impatto globale

Spesso quando parliamo di un videogioco tendiamo a enfatizzare tutte quelle caratteristiche e funzionalità interattive che rendono un prodotto degno di essere giocato e considerato reale. Spesso, però, non viene evidenziato come ci siano altri componenti che fanno di un gioco quello che è, e soprattutto che sia capace di comunicare all’utente ciò che dovrebbe comunicare. Stiamo parlando, in questo caso, di sound design e musica. Ma quali sono le differenze tra questi due componenti?

Differenze tra sound design e sound

Il sound design rappresenta il sistema su cui è costruito l’ambiente di gioco, ovvero le informazioni che l’utente riceve sulle azioni e gli eventi che danno il proprio contributo emotivo al titolo. Anche il sound design è interno alla narrazione. La musica, invece, fa parte di tutto ciò che è esterno alla narrazione, tutto ciò che dà ritmo al gioco, che crea suspense e implicazione. In entrambi i casi si tratta di due componenti rilevanti e fondamentali.

L’esempio di Hellblade

Dal punto di vista del sound design, un esempio è rappresentato dal videogioco Hellblade, prodotto da Ninja Theory, che ha avuto tanto successo con gli utenti. Le voci nella mente di Senua forniscono al giocatore informazioni fondamentali per continuare il gioco. Quando il suono, cioè, fa la differenza. In tutti i generi, dall’horror ai tps, agli fps e alle piattaforme, l’elemento sonoro ha un valore distintivo e rilevante: qualsiasi tipo di capolavoro, senza una colonna sonora dietro, non ha lo stesso valore o la stessa importanza.

La musica, da parte sua, viene inserita dagli sviluppatori per stimolare un certo tipo di approccio che conferma e supporta le sensazioni degli utenti. L’idea di aggiungere un elemento musicale dietro la scena di un videogioco, sia esso una sparatoria, un inseguimento, un dialogo a tua scelta, rende il gioco interattivo, più reale e, senza dubbio, più eccitante.

La musica e il filo narrativo del gioco

Nel tempo la musica è andata mutando e modificandosi e oggi si è affermata come norma, seguire lo sviluppo di un filo narrativo ascoltando una melodia non direttamente correlata al contesto di gioco. Ed è che la musica oggi non è solo arte, ma un vero contorno che funge anche da accompagnamento quotidiano. È il caso dei famosi Il witcher 3, prodotto da CD Projekt RED, un successo al botteghino, in cui la musica era un vero accompagnamento di sottofondo, anche nelle fasi “minori” del gioco

Musica nei casinò online

Non solo l’industria dei videogiochi, ma anche l’industria dei giochi, in particolare le slot machine online, ha posto molta enfasi sul sound design e sulla musica per rafforzare le slot e l’intera categoria dei giochi online. Tutto questo per rendere l’offerta di gioco più accattivante, ma non solo: accattivante, emozionante, piena di adrenalina, durante il gioco. Un esempio è rappresentato dai giochi offerti dalla piattaforma di casinò StarVegas, il colosso di Greentube Malta, attiva in Italia dal 2012. StarVegas, che oggi rappresenta una delle piattaforme di casinò online più apprezzate dagli utenti, ha investito diverse risorse nello sviluppo di titoli e software di gioco, mostrando una perfetta integrazione tra musica, sound design e gameplay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *