Nintendo costringe GaryOPA ad affrontare 5 anni di carcere e $ 4,5 milioni di multa per pirateria

Nintendo ha visto come è venuta alla luce la causa intentata contro il canadese Gary Browser “GaryOPA”, un membro del gruppo di hacker Team-Xecuter che è stato arrestato nel 2020. I documenti affermano che si è dichiarato colpevole di uno”cospirazione per eludere misure tecnologiche e traffico di dispositivi di evasione“insieme ad altri membri del Team-Xecuter e”evasione del traffico dei dispositivi“, come risulta da un patteggiamento presentato il 28 ottobre e ottenuto da Torrentfreak.

In altre parole, significano bypassare i dispositivi hackerare le console Nintendo Switch installando un Custom Firmware chiamato Sistema operativo SX, con cui puoi installare emulatori per eseguire migliaia di ROM. Questo firmware veniva venduto attraverso una rete di rivenditori, una controversa società a scopo di lucro, considerando che la maggior parte degli sviluppi del firmware personalizzato sono gratuiti e open source.

Nintendo è andata prima ai rivenditori e ha già vinto alcuni casi, ma il caso contro il Team-Xecuter ha coinvolto il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. Gary Bowser è stato arrestato nella Repubblica Dominicana ed estradato negli Stati Uniti per affrontare a 11 reati penali, comprese le frodi telematiche e il riciclaggio di denaro.

Alcuni dei rivenditori hanno anche venduto firmware personalizzato insieme a pacchetti ROM. Inoltre, Team-Xecuter ha richiesto agli utenti di pagare una licenza aggiuntiva per giocare al “backup“dai suoi giochi, che alimenta l’affermazione del governo secondo cui Team-Xecuter ha venduto i suoi dispositivi principalmente per la pirateria.

Il governo degli Stati Uniti afferma che Team-Xecuter ha vinto”almeno decine di milioni di dollari“Per la vendita di dispositivi SX OS, mentre lo stesso Gary ha stimato di aver guadagnato $ 320.000 per l’esecuzione di maxconsole.com e la raccolta di introiti pubblicitari. Dopo essersi dichiarato colpevole, è stato condannato pagare $ 4,5 milioni di risarcimento a Nintendo. Nonostante ciò, deve affrontare un’altra causa della stessa Nintendo, intentata all’inizio di quest’anno, per ulteriori danni nonostante il fatto che non sarà in grado di pagare la prima sentenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.