Se Raven Software avesse sviluppato Hexen 3 alla fine degli anni ’90 sarebbe stato Graven. È così che 3D Realms e 1C Entertainment hanno introdotto questo successore spirituale di Hexen su cui sta attualmente lavorando il team danese Slipgate Ironworks (Rise of the Triad, Rad Rodgers, Ghostrunner). Il titolo sarà disponibile per tutto il 2021 su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X, Nintendo Switch e PC (Steam).

Graven si presenta come un gioco d’azione e di mistero in prima persona ambientato in un mondo oscuro e fantastico. Il suo protagonista è un sacerdote dell’Ordine Ortogonale che, nel bel mezzo di un complotto eretico, viene condannato per un crimine in difesa di un terzo. Quando stava per essere giustiziato, la frase viene interrotta da un essere divino. La campagna di Graven si mette in moto quando il nostro sacerdote è su una piccola barca che arriva sulla terraferma. I suoi compagni sono vaghe istruzioni, un misterioso bastone e un libro.

Nel corso della loro avventura nella pelle di un sacerdote che cerca di conquistare la pace, i giocatori devono esplorare un mondo con diversi biomi e più di 30 nemici diversi, risolvere enigmi e accumulare conoscenze per scoprire le ragioni delle sette che sono dietro le piaghe e le siccità che indeboliscono la Terra. Per raggiungere questo obiettivo il nostro eroe ha la possibilità di modificare l’ambiente utilizzando incantesimi e cristalli, la possibilità di utilizzare le armi e migliorarle nei fabbri e di ricorrere agli alchimisti.

Graven offre anche con elementi di role playing e metroidvania, che si traduce nella possibilità di tornare con nuove competenze in luoghi già visitati per scoprire percorsi prima inaccessibili. Il titolo afferma di utilizzare “un’unione di moderni strumenti e tecniche di sviluppo con un’estetica grezza di fine anni ’90”. Il disegno del personaggio è di Chuck Jones (Duke Nukem 3D, Half-Life) e la voce è di Stephan Weyte (Blood, Fire Emblem, Dusk).