Samsung e SK Hynix affrontare milioni di perdite dopo il veto di Huawei

I media sudcoreani rivelano che Samsung e SK Hynix stanno attraversando una situazione difficile dopo che il 15 settembre sono stati costretti a tagliare la fornitura di chip di memoria a Huawei.

Il quotidiano Businesskorea ha riferito oggi che, a causa dell’impossibilità di fornire chip di memoria per server a Huawei, insieme alla tendenza al rialzo dei prezzi, Samsung e SK Hynix si stanno preparando alle prossime avversità.

Secondo la società di ricerche di mercato sulla memoria DRAMeXchange, le vendite di memoria per server hanno iniziato ad aumentare appena due settimane prima del divieto di Huawei, ma dopo che il rubinetto è stato chiuso, non solo entrambe le società si trovano ad affrontare un eccesso di scorte, ma i prezzi della memoria diminuiranno fino al 10 per cento nel terzo trimestre di quest’anno (3° trimestre 2020).

Inoltre, un’altra società di ricerca, TrendForce, ha rivisto la sua previsione di un calo dei prezzi delle memorie per server nel quarto trimestre del 2020, passando da una previsione iniziale del 10-15 per cento al 13-18 per cento. La società di ricerca ha detto che i produttori avranno bisogno di qualche trimestre in più per normalizzare le loro scorte fino all’inizio del prossimo anno, ed è improbabile che i clienti aumentino gli ordini di memoria fino ad allora.

La società che soffrirà maggiormente della partenza di Huawei è la SK Hynix, poiché Huawei rappresentava il 12% delle sue vendite per una società l’80% del suo fatturato derivante dalle vendite di memorie, mentre Samsung forniva il 3% della sua produzione.

by: MyDrivers

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *