Si rafforzano le voci che la GeForce RTX 3090 e la GeForce RTX 3080 arriverà a settembre

Dopo la perdita di molti dettagli, le ultime indiscrezioni tornare a suggerire ciò che è stato già detto mesi fa, e che è che nel mese di settembre noi vediamo la prima Gpu Ampere per il segmento di gioco, in particolare il Nvidia GeForce RTX 3090che davvero sarà il successore del RTX TITAN, e il Nvidia GeForce RTX 3080che , in questo caso è evidente che questa è la diretta sostituta della GeForce RTX 2080.

Tenendo conto che Nvidia ha visto come avete girato le perdite, in questa data, ora possiamo prendere come qualcosa di vero, e ancora di più quando altre fonti indicano anche che questo è il mese scelto da AMD per annunciare la sua grafica RDNA2 con hardware dedicato per il RayTracing.

Queste voci sono di reporting che Nvidia avrà inizio la produzione di massa di questi due modelli grafici nel mese di agosto, essendo in settembre, quando si svolge un evento e visualizzare i primi benchmark. La cosa più interessante è che la metà o la fine di luglio, Nvidia avrà già i primi campioni di ingegneriapertanto è previsto che cominciamo a vedere le prime perdite di prestazioni per il software di bnchmarking, e che per redimerci da vedere in graduale miglioramento, fino ad agosto, che è quando si indica che avrà il BIOS con l’ultima versione per la vendita.

Per ora, ricorda le possibili specifiche è puro fumo, è più sicuro di essere nel mese di luglio, quando siamo in grado di confermare alcuni dettagli, anche se un dettaglio di filtraggio è molto importante, è che la GeForce RTX 3090 consuma 350W di potenza nonostante l’uso di una nuova architettura grafico che offre una maggiore performance per watt consumato, e tutto questo nonostante sia legato al processo di produzione di 7nm, in modo che possiamo solo pensare che Nvidia presenterà una bestia, che cercherà di dimostrare la leadership tecnologica dell’azienda rispetto ad AMD, e, naturalmente, mostra Intel come stanno le cose in questo mercato e il percorso che si deve fare se si vuole essere un opzione nel mercato e non un semplice spettatore.

via: Igor Lab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *