Qualcosa di abbastanza strano e ingegnoso è successo questa settimana sulla piattaforma Valve. Si scopre che uno sviluppatore indipendente ha scelto di chiamare il proprio studio “Molto positivo“, Qualcosa che ha avvisato rapidamente Steam, che lo ha prontamente bandito dal negozio per aver tentato di fuorviare la comunità.

Come molti di voi sapranno, quando andiamo alla pagina di un gioco su Steam, sul lato destro è presente una serie di informazioni sul titolo in questione, come la sua descrizione, le recensioni degli utenti e, poco più in basso, il nome di gli studi incaricati.

Ora, se un gioco riceve abbastanza valutazioni positive dal pubblico, alla fine apparirà come “Molto positivo” o, in inglese, “Molto positivo”. Questo è il motivo per cui Steam capisce che lo studio aveva la mera intenzione di confondere i giocatori, dal momento che il suo nome appare appena sotto.

Pertanto, lo stesso sviluppatore ha dichiarato tramite Twitter che il motivo del divieto da parte di Steam era per “Manipolazione delle recensioni”, sebbene logicamente non fosse d’accordo:

Tecnicamente, quello che è successo non è stata una manipolazione delle recensioni, ma presumiamo che sia stato il titolo più vicino che Steam ha trovato in una situazione così particolare. In altre occasioni, gli studi erano stati vietati per presentare materiale inappropriato o per sostenere la violenza, ma mai niente del genere.

“Sapevo che le recensioni hanno un enorme impatto sulla decisione del cliente. Ho notato che la sezione editor / sviluppatore è molto vicina alle recensioni e ha lo stesso colore, quindi ho deciso di usarla per i miei scopi “, ha spiegato lo sviluppatore a Vice.

Pensi che cose come queste possano confondere la comunità? “Molto positivo” non era d’accordo.

Fonte: Vice