Stronghold Digital Mining acquista la propria centrale elettrica per estrarre Bitcoin

Il motivo principale per cui la maggior parte degli utenti non estrae le proprie apparecchiature è l’alto costo dell’elettricità, che riduce significativamente i profitti. Se questo non è redditizio per un individuo, a meno che la luce non bruci, ovviamente, ciò che fanno le grandi aziende è stabilire le loro “basi” in luoghi specifici. dove il costo dell’energia è uno dei più bassi al mondo, ma oggi sappiamo che la compagnia mineraria Estrazione digitale di Stronghold ha fatto un passo in più, ha comprato la propria centrale elettrica nella città in cui opera, Pennsylvania.

In sostanza, consumerai l’elettricità a prezzo di costo, in particolare il prezzo coinvolto nel generarlo, in modo che i benefici dell’investimento emergano non appena inizierete le vostre operazioni.

Per l’esattezza, questa società ha acquistato la centrale elettrica di Scrubgrass. Sebbene l’esborso non sia stato indicato, sarà stato più economico del dovuto e l’impianto stava attraversando problemi finanziari. Ciò che è stato indicato è che offre potenza sufficiente per alimentare 1.800 ASIC di mining per Bitcoin. Questa iniezione di denaro porterà anche a un miglioramento della produzione, poiché si prevede che nel 2022 sarà in grado di offrire energia sufficiente per alimentare più di 20.000 ASIC.

Secondo Stronghold, pubblicizza la sua organizzazione come “Minatore di Bitcoin integrato verticalmente e rispettoso dell’ambiente“, l’impianto brucerà il carbone di scarto della Pennsylvania per alimentare le attrezzature minerarie in loco situati in container di spedizione vicino allo stabilimento.

Il carbone di scarto è il materiale residuo rimasto dalle operazioni di estrazione del carbone; Può essere particolarmente dannoso per l’ambiente rilasciando metalli come alluminio, ferro e manganese nel suolo e nelle fonti d’acqua circostanti. Certo, non possono che essere accusati di voler aumentare la produzione e quindi generare una quantità di inquinamento in più rispetto a quanto già generato.

attraverso: Techspot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *