Alla fine di novembre 2019, tutti sono stati colti di sorpresa che Valve ha interrotto il suo telecomando Steam Controller per soli 5,50 euro e oggi possiamo conoscere la possibile ragione di ciò, una controversia legale con Corsair a causa di una violazione dei suoi brevetti durante lo sviluppo del suo driver. Per questo motivo, Valve dovrà pagare Corsair più $ 4 milioni per danni dopo aver consapevolmente violato i brevetti di proprietà di Ironburg Inventions con il design del pulsante dell’impugnatura posteriore del controller Steam.

Ironburg Inventions è una filiale di proprietà intellettuale del produttore di controller SCUF, che è stata acquisita da Corsair alla fine del 2019. Valve è stata avvertita da Ironburg Inventions nel 2014 che il suo Steam Controller stava violando il suo brevetto relativo alle superfici di controllo del lato posteriore. Valve ha ignorato l’avvertimento e ha continuato a produrre 1,6 milioni di unità prima di interrompere la produzione del telecomando.

“Corsair, il principale fornitore innovativo al mondo di apparecchiature ad alte prestazioni per giocatori e creatori di contenuti, e le sue controllate Scuf Gaming e Ironburg Inventions Ltd., annunciano che il 1 ° febbraio 2021, in caso di violazione di brevetto, Ironburg Inventions Ltd. v Valve Corp, il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto occidentale di Washington a Seattle, la giuria ha stabilito all’unanimità che Valve Corp ha violato il brevetto del controller di Ironburg 8.641.525 e ha assegnato Ironburg più di $ 4 milioni.

Inoltre, la giuria ha dichiarato all’unanimità che Valve Corp aveva intenzionalmente violato il brevetto. Il verdetto della giuria sull’infrazione dolosa è il primo passo per l’eventuale risarcimento del danno fino al limite legale del triplo danno.. “