Microsoft dimostra ancora una volta il suo impegno con la retrocompatibilità di Xbox Serie X, affermando che la sua “intenzione” è che la prossima generazione di console dal giorno del lancio, l’intero catalogo di Xbox Uno meno i giochi che richiedono l’utilizzo di Kinect. Questa ambizione ricorda anche che la spodestato il dispositivo non avrà un posto nella nuova console.

“Il nostro intento è che tutti i giochi Xbox One non richiede Kinect è quello di giocare in Xbox Serie X, sin dal lancio della console,” dice Phil Spencer, capo della Xbox e vice-presidente di Microsoft. “A causa della potenza senza precedenti, Xbox Serie X, la maggior parte dei vostri giochi preferiti verrà caricato più velocemente e vi aspetto e funzionano molto meglio la nuova console”.

Secondo Spencer per Il Punto“non c’è alcun modo per il Kinect per il lavoro [en Xbox Series X]”. La nuova console di Microsoft non dispone di connessione a Kinect e non sarà possibile utilizzare l’adattatore USB che è stato interrotto nel 2018. Un anno prima, nel 2017, aveva certificato la morte della periferica. Kinect è il dispositivo elettronico più velocemente venduto di tutti i tempi durante i primi 60 giorni, in vendita, ma è anche il motivo per cui Xbox One è in vendita per 100 euro in più rispetto alla PS4.

“Migliaia di giochi” retrocompatibles che dal primo giorno per eseguire Xbox Serie X automaticamente dispone di supporto per l’HDR e, in alcuni casi, il doppio del tasso di cornice originale fino a 120 FPS.

Spencer ricorda che Xbox Serie X si accettano anche giochi Xbox e Xbox 360, quindi sarà una console in grado di giocare fino a quattro generazioni di titoli. Tutto il lavoro di eseguire i giochi della precedente Xbox è gestito da ingegneri Microsoft, in quanto la società non ha comportato alcun sforzo da parte degli sviluppatori. Non costa nulla per gli utenti. Le periferiche come ad esempio il controllo di Elite o la Xbox Adaptive Controller può essere utilizzato anche in Xbox x Serie.

“A differenza di altri, noi crediamo che gli investimenti che abbiamo fatto nel video gioco in anticipo per la prossima generazione”, dice Phil Spencer.