Navigare in Internet comporta alcuni rischi, soprattutto se si accede a portali di dubbia credibilità. Oltre a consigliare di non accedere a pagine sospette, esistono altre tecniche per aggiungere sicurezza. Una delle opzioni più semplici è accedere a Internet tramite sistemi VPN. Qui spiegheremo come configurare un file VPN a seconda del sistema operativo.

Cos’è una VPN

Una VPN (Virtual Private Network) è un sistema di rete che consente al nostro computer di connettersi a una rete privata e da lì a Internet.

Queste reti VPN ci aiutano a raggiungere la privacy, soprattutto perché ci colleghiamo a Internet in modo anonimo. Ma aggiungono anche sicurezza, poiché i dati sono crittografati.

La sua popolarità è cresciuta soprattutto per evitare di bloccare i contenuti su Internet. YouTube o Netflix hanno una discriminazione dei contenuti in base all’area geografica. Tramite una VPN, puoi connetterti a Internet come se fossimo degli Stati Uniti e guardare i contenuti di Netflix lì, mentre sei in Spagna.

Quello che fanno le reti VPN è incanalare il traffico Internet. La nostra connessione non va più ai sistemi del nostro provider Internet, ma va ai server VPN a contratto. Da lì si connettono a Internet.

Poiché le informazioni sono crittografate, il provider Internet o le agenzie governative che controllano la rete non sapranno dove vogliamo accedere. Paesi come la Cina, con una connessione internet limitata, utilizzano questo tipo di sistema per accedere a portali che altrimenti sarebbero bloccati.


Aspetti da considerare

Ottenere maggiore sicurezza e privacy durante la navigazione o aggirare le restrizioni geografiche è la cosa buona di questo sistema. Tuttavia, ci sono alcuni aspetti che dobbiamo tenere in considerazione prima di acquisire questi servizi.

  • Prezzo: I servizi VPN gratuiti hanno i loro svantaggi. Di solito offrono limitazioni significative alla velocità di connessione e alla quantità di dati, qualcosa come i dati nella telefonia mobile. Ma attenzione, perché alcuni servizi VPN gratuiti possono essere falsi e possono rubare i tuoi dati. Devi utilizzare servizi comprovati, anche se gratuiti.
  • Velocità: Lasciando da parte i limiti dei servizi VPN gratuiti, dobbiamo tenere presente che la latenza aumenta. Se vogliamo accedere a contenuti in streaming o portali web, difficilmente noteremo una differenza nei tempi di caricamento. Se vogliamo giocare, sarà un grosso problema, perché se ci tocca molto.
  • Non c’è sicurezza infinita: Sebbene aggiungiamo un livello di sicurezza, ciò non significa che sia totalmente sicuro. Anche utilizzando una VPN siamo ancora vulnerabili al phishing e ad altre pratiche di furto di informazioni.
  • Difficile nascondere la posizione: Non è sempre possibile falsificare la posizione. Su uno smartphone questo è più complicato, visto che c’è la triangolazione del terminale. Quindi la geolocalizzazione non dipende solo dall’IP.
  • Non offrono l’anonimato: È comune confondere la privacy con l’anonimato. Aggiunge semplicemente protezione per navigare in modo più privato, non anonimo. Dobbiamo tenere presente che le VPN a pagamento richiedono la registrazione. Edward Snowden indica che per ottenere l’anonimato devi usare una VPN e la rete Tor, e anche così …

Come configurare una VPN

Configura una VPN in Windows 10

  1. Clicca sul icona di Windows in basso a sinistra
  2. Stiamo andando a Ambientazione
  3. Accediamo Network e internet
  4. Entriamo nella sezione VPN
  5. Ora fai clic su Aggiungi una connessione VPN
  6. Ora introduciamo il dettagli del server, tipo di VPN e credenziali utente

Configura una VPN su MAC

  1. Stiamo andando a Preferenze di Sistema
  2. Facciamo clic su Netto
  3. Andiamo in fondo all’elenco dei server di rete e facciamo clic Aggiungi (+)
  4. All’interno del menu a tendina selezioniamo VPN
  5. Inseriamo i dati di connessione e le impostazioni di autenticazione

Configura una VPN su Linux

  1. Installa il pacchetto network-manager-vpnc (se non lo abbiamo installato)
  2. Accedi al software manager della distribuzione che utilizziamo
  3. Immettere il seguente comando: $ sudo apt-get install network-manager-vpnc
  4. Facciamo clic sull’icona della rete
  5. Selezioniamo Connessione VPN: configura VPN all’interno del menu a tendina
  6. Fare clic su Aggiungi
  7. Stiamo aggiungendo le informazioni e le credenziali come richiesto

Configura una VPN su Android

  1. Andiamo su Impostazioni
  2. All’interno della sezione di Reti wireless, dobbiamo trovare le connessioni di rete o qualcosa di simile (puoi passare da una versione Android all’altra a seconda del produttore dello smartphone)
  3. In genere le connessioni VPN sono all’interno Altri o da Più reti
  4. Entriamo nella sezione VPN e fare clic sul pulsante Altro (+) per creare la connessione
  5. Inseriamo il nome, il tipo di VPN, l’indirizzo del server e la crittografia

Configura una VPN su iOS

  • Dobbiamo andare a impostazioni
  • Andiamo alla sezione generale
  • Scendiamo fino a trovare la sezione VPN
  • Adesso diciamo Aggiungi configurazione VPN
  • Il prossimo passo è inserire i dati della connessione VPN