Avere un sito web è la chiave per vendere di più su Internet. E ora che inizia un nuovo anno e le piccole imprese e i liberi professionisti spagnoli stanno già fissando i nuovi obiettivi da raggiungere nel 2021. La pandemia di coronavirus ha cambiato tutto e il modo di vendere e fare affari non sarebbe stato da meno, lo è Per questo motivo, questo nuovo anno presenta una serie di nuove sfide per i piccoli imprenditori. Ciò che fino a poco tempo fa era una realtà per centinaia di piccole imprese è ora impossibile e ciò che sembrava impossibile pochi mesi fa è ora diventato la vita quotidiana di molte di loro.

GoDaddy, una società che responsabilizza gli imprenditori nella loro vita quotidiana, vuole sottolineare l’importanza di non essere lasciati indietro e reinventarsi per affrontare tutte le sfide di conversione che stanno vivendo i lavoratori autonomi e autonomi spagnoli. Affinché tutte queste piccole imprese possano continuare la loro attività e non essere lasciate indietro, è importante curare e sviluppare al massimo i seguenti campi di digitalizzazione:

1. Crea un sito web e mantienilo aggiornato

Nonostante Internet sia diventata un’opportunità migliore per mantenere aperta un’azienda, all’inizio della pandemia il 37% delle aziende che ancora non disponeva di un sito web, secondo il sondaggio “Impatto del Covid-19 nelle piccole imprese e nei liberi professionisti Persone spagnole”. Ora che le conseguenze della pandemia sono note, i lavoratori autonomi sanno che avere una presenza su Internet per una piccola impresa non è più un’opzione, è ormai diventato un obbligo.

Ma non solo questo è importante, oggi, non basta avere un sito web, ma è altrettanto importante aggiornarlo regolarmente. L’aggiunta di notizie, l’aggiornamento del contenuto e l’usabilità del Web rafforzano la fedeltà dei clienti abituali e forniscono anche un motivo per attirare nuovi utenti.

2. Implementa il tuo canale di vendita o un marketplace

Secondo l’INE, lo scorso anno più di 20,2 milioni di persone hanno effettuato operazioni di commercio elettronico. Pertanto, e tenendo conto della situazione attuale, avere una piattaforma attraverso la quale una piccola impresa può avere la possibilità di vendere i propri prodotti o servizi online è uno strumento fondamentale per generare reddito e far crescere il business.

Conoscendo i margini di miglioramento che questi strumenti possono fornire alle piccole imprese, un recente sondaggio di GoDaddy ha mostrato che solo 1 su 10 attualmente offre i propri prodotti attraverso una piattaforma di vendita online, cosa che necessariamente dovrebbe cambiare in modo che gli spagnoli autonomi e autonomi possano affrontare la chiusura delle loro strutture fisiche e limitazioni di capacità.

3. Migliora il posizionamento nei principali motori di ricerca

Di fronte alla crisi attuale, è più importante che mai trovare canali per raggiungere potenziali clienti per compensare la perdita di vendite nelle attività faccia a faccia. Il posizionamento SEO può raggiungere questo obiettivo, ma questa attività è poco praticata dai freelance spagnoli secondo un sondaggio di GoDaddy, in cui è emerso che l’89% degli intervistati ha dichiarato di non utilizzare strategie SEO.

Per migliorare queste tecniche, è necessario disporre di contenuto originale, aggiornare spesso il contenuto del blog, utilizzare parole chiave o includere collegamenti che identificano il prodotto che viene venduto, tra le altre cose. Se hai poco tempo per questa attività, una buona alternativa è aumentare il tuo investimento in strategie SEM.

Quattro. Campagne sui social media

Da quando il Covid-19 e le sue conseguenze sul business sono comparse sulla scena, la maggior parte dei piccoli imprenditori spagnoli ha voluto scommettere su nuovi strumenti tecnologici per continuare a contattare i propri clienti, con WhatsApp come l’opzione più utilizzata (60%), seguita da social network (46%) e email marketing al terzo posto (31%).

Con questo in mente, i social media sono uno degli strumenti più adatti per dare una spinta a qualsiasi piccola impresa. Crea diretto su Instagram o Facebook, è una delle strategie più efficaci, mette un volto a un’azienda e la avvicina ai suoi follower facendoli sentire parte del nostro brand.

E, d’altra parte, un’altra delle tecniche più utili è usare il vendita sociale, collegando i post dei social media a un negozio online, aumentando così le vendite di una piccola impresa.

5. Rimuovi le barriere

In un sondaggio condotto da GoDaddy si è scoperto che l’ignoranza diffusa era il principale impedimento per una piccola impresa a fare il salto nel mondo digitale, infatti, quasi 8 intervistati su 10 (78%) non hanno un sito web perché non conoscevano i passaggi che dovrebbero continuare a farlo iniziare. Per rimuovere questa barriera, GoDaddy dispone di Pagine Web + Marketing, un servizio che combina la creazione semplice di pagine Web con vendite online, prenotazione di appuntamenti e strumenti di marketing.