AMD e Valve aggiungeranno un sistema FSR universale allo Steam Deck, da utilizzare in qualsiasi gioco

Abbiamo già visto diversi strumenti come “Loseless Scaling” o “Magpie” che consentono l’uso di FidelityFX Super Resolution in qualsiasi gioco che non dispone di questa tecnologia, anche se ovviamente non c’è niente come un’implementazione nativa nei driver, o meglio ancora, nel sistema operativo. Ecco perché AMD e Valve stanno lavorando per incorporare la capacità di implementare FSR universalmente a livello di sistema operativo in SteamOS 3.0, il sistema operativo che utilizzerà Steam Deck.

Grazie a questa possibilità, gli utenti di Steam Deck potranno attivare FidelityFX Super Resolution in qualsiasi gioco e aumentare così il proprio livello di FPS, cosa che torna sempre utile su apparecchiature a bassa potenza. Anche così, avendo una risoluzione dello schermo così piccola, la risoluzione di input di FSR dovrebbe essere piuttosto bassa e quindi i dettagli da ridimensionare saranno pochi, il che potrebbe influire sulla qualità dell’immagine, Questo è qualcosa che accade già a 1080p e peggiora ancora a risoluzioni più piccole, quindi a 1280 × 800 i risultati FSR probabilmente non sono i migliori.

Per chi non volesse utilizzare FSR, fortunatamente Valve aveva precedentemente chiarito che al momento tutti i giochi del catalogo Steam girano almeno a 30 FPS su console e i primi test venuti alla luce mostrano che buona parte arriva addirittura a 60 , quindi non dovrebbero esserci grossi problemi di prestazioni durante il rendering dell’immagine in risoluzione nativa per mantenere la massima qualità.

Lo Steam Deck arriverà a febbraio 2022 dopo essere stato ritardato di alcuni mesi a causa della mancanza di componenti per la sua produzione. In questo modo, dobbiamo aspettare ancora tre mesi per vederlo tra le mani degli utenti e vedere quanto sia davvero buona la console, anche se al momento promette molto.

Cosa ne pensi di questa aggiunta universale di FSR nativamente allo Steam Deck? Pensi che valga la pena usarlo o sarebbe meglio lasciarlo disabilitato?

Fonte: WCCFTech

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *