Battlefield 2042 è così morto che potrebbe diventare gratuito

Lo abbiamo già annunciato 2 settimane fa Campo di battaglia 2042 era praticamente morto, al punto che Steam stava iniziando a restituire soldi ad alcuni giocatori. Allora, il gioco aveva un picco inferiore a 9.000 giocatori simultanei e ora l’emorragia continua, poiché grazie a SteamDB sappiamo che questo fine settimana è arrivato il miglior picco di giocatori simultanei 7.945 giocatori il che implica la perdita di circa il 14% dei giocatori in 2 settimane.

Come se non bastasse, le valutazioni del gioco su Steam sono già “per lo più negativo“sia di recente che in generale. Per questo, secondo le ultime indiscrezioni del settore, gli sviluppatori del titolo starebbero pensando di rendere il gioco ‘Free-to-Play’ per aumentare il numero di giocatori disponibili.

Per darci un’idea di quanto sia morto il gioco, ha annunciato un noto venditore di ‘chetos’ hanno smesso di vendere qualsiasi metodo di cheat in-game in Battlefield 2042, e questo non è dovuto a qualche magnifico miglioramento nel sistema “anti-cheat” del gioco, ma piuttosto al fatto che i cheat stessi non vogliono giocare a questo gioco, quindi non è redditizio per loro investire tempo per averlo sempre aggiornato. Inoltre, le persone che hanno pagato un abbonamento a vita possono sostituire l’abbonamento a qualsiasi gioco Call of Duty.

“Interrompiamo di Battlefield 2042 dal nostro negozio. Tutti gli abbonamenti si esauriranno normalmente, ma non ci saranno rinnovi o spazi disponibili. Per ora puoi continuare a usare normalmente i cheat. Gli abbonati con un abbonamento a vita possono modificare il proprio abbonamento a qualsiasi titolo Call of Duty. Il motivo di questa decisione è l’attuale problema di prestazioni del gioco che colpisce i cheat e la maggior parte delle persone non utilizza più l’abbonamento poiché il gioco sta morendo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.