Biren BR100: sono più veloci di NVIDIA Ampere

Il problema di sminuire qualcuno che è disposto a lavorare sodo e soffrire è che puoi finire per mangiare le tue parole nonostante lo stress e il bullismo che metti su di loro. Gli Stati Uniti hanno sempre pensato che la Cina sarebbe stata brava a produrre all’ingrosso ed a basso costo, e che la progettazione di alto livello in hardware e software fosse per un altro paese più competente. Ebbene, oggi la Cina ha presentato il suo nuove GPU dalla mano di biren che sono stati chiamati BR100 e BR104, con grandi sorprese.

È troppo tardi per fermare la Cina. Gli Stati Uniti lo sanno, domineranno il mondo e noi saremo quelli che lavoreranno per loro tra non molti decenni, quindi stanno cercando di rallentarli il più possibile, ma la spinta degli americani non durerà lungo. La prova ovvia è che, nonostante tutte le restrizioni, la Cina ha creato schede grafiche che sono alla pari con l’attuale NVIDIA Ampere, e lo dicono anche sono più veloci.

Biren BR100, un mostro che compete con AMD

Quello che vedremo ora non è solo una presentazione di un’azienda verso i suoi prodotti, è una dichiarazione di intenti che mostra muscoli, letteralmente parlando. Biren ha deciso di affrontare il mondo occidentale proprio come Innosilicio e per questo, per fare davvero rumore, devi lanciare qualcosa di molto competente.

Ebbene, la prima delle GPU che vedremo è la BR100, una meraviglia tecnologica che non è del tutto all’avanguardia, ma quasi. E stiamo parlando di una scheda grafica prodotta in 7nm e che è stata costruita con il processo leader di TSMC chiamato CoWo 2.5D di cui abbiamo parlato a volte. Per quanto riguarda i transistor, integra nientemeno che 77 miliardi che offre una potenza impressionante di 1.000 TFLOPS nel 16° PQ e 2.000 TFLOPS nell’8° PQ.

Ma perché Biren ha utilizzato il processo di TSMC con CoWos? Bene, perché hanno incluso nel pacchetto 64 GB di HBM2E che offre loro niente di meno di 2.3 TFLOPS di larghezza di banda. Non conosciamo le frequenze esatte perché non sono state rivelate, ma hanno dimostrato che integra una cache di ultimo livello 300 MB, davvero impressionante. Va notato che integra PCIe 5.0 e il protocollo di interconnessione di ultima generazione CXL.

Una scheda grafica per PC, cosa può competere con l’RTX 30?

Per capire un po’ il design e la complessità, NVIDIA H100, l’attuale top di gamma dell’azienda, ha solo 3 miliardi di transistor in più, ma ha un nodo molto più avanzato (4N). Inoltre, come hanno affermato, con un numero così elevato di transistor possono replicare e imitare le cellule nervose del cervello umano. Logicamente si tratta di una GPU dedicata a HPC e AI per spodestare NVIDIA dai suoi supercomputer e sostituire i suoi prodotti con quelli di Biren, al punto che secondo i dati forniti

Infine, c’è un secondo modello chiamato BR104 che è solo la metà più veloce del suo fratello maggiore, dove curiosamente arriva in formato PCIe con un TDP fino a 300 watt. Si dice che questa versione potrebbe competere con a RTX 30 di fascia media in termini di prestazioni, quindi il potenziale è davvero interessante. In ogni caso e sapendo che il BR100 non è più veloce della GPU Tramoggia H100 e per molto tempo la Cina inizia a circondare gli Stati Uniti, ad essere indipendente nella tecnologia più o meno all’avanguardia nonostante le restrizioni, è questione di tempo prima che eguagli la potenza dell’hardware occidentale e l’ottimizzazione del nostro software, e essendo più economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.