EA rimuove le skin di Natale da Battlefield 2042 dopo i reclami degli utenti

I conflitti tra i fan di Battlefield 2042 e DICE sembrano non avere fine. Questa volta, tutto ruota attorno a una recente perdita di skin di Natale che EA ha pianificato di rilasciare nel prossimo aggiornamento del gioco. Come era previsto, la community era infuriata dal fatto che gli sviluppatori avessero tempo per progettare skin per gli specialisti mentre il gioco ha centinaia di bug che non sono stati ancora risolti e EA ha deciso di tornare sui propri passi con il rilascio di queste skin natalizie.

Tutto è iniziato con la pubblicazione di una serie di immagini di Bollettino Battlefield su Twitter. Mostrano skin a tema natalizio per specialisti, armi, carri armati ed elicotteri. Non ci è voluto molto perché i fan riempissero i social network e diversi forum con le loro lamentele, e in Reddit, uno dei commenti con più voti spiega:

DICE spera che prenda sul serio il gioco con Babbo Natale che letteralmente corre in giro sparando alle persone in quello che dovrebbe essere un mondo in cui miliardi di persone sono sfollate, i disastri naturali stanno distruggendo il pianeta e sta per scoppiare una massiccia guerra mondiale.

E dovremmo tenerne conto con Babbo Natale che corre sul campo di battaglia.

Crisi di identità sacra.

Molti giocatori si rammaricano di aver perso le classi e di essere stati sostituiti dagli specialisti solo così EA può vendere skin come se fossi in Battlefield 2042. Altri considerano che, nel tentativo di competere con Call of Duty Warzone, gli sviluppatori stanno trasformando il gioco in qualcosa di completamente diverso.

In generale, possiamo riassumere le lamentele in due punti importanti. Prima di tutto, i giocatori considerano che la risoluzione di problemi tecnici, come l’elevata dipendenza dalla CPU, dovrebbe essere la priorità al momento. È inutile avere un evento stagionale e skin natalizie se i giocatori hanno costantemente problemi a ogni partita.

In secondo luogo, considerano che la pelle di Babbo Natale e il resto dei cosmetici natalizi sono fuori luogo con il tema del gioco. Battlefield 2042 ruota attorno a conflitti globali e disastri naturali e non ha molto senso che Babbo Natale corra per la mappa sparando alle persone quando il mondo è in pericolo.

A seguito di questo malcontento da parte della community, gli sviluppatori hanno impiegato del tempo per chiarire la situazione. Innanzitutto, hanno ricordato ai giocatori che Battlefield 2042 è un gioco live-service. Per questo motivo, devono lavorare sui contenuti mesi prima che siano disponibili nel gioco. Con questo implicano che le skin natalizie erano già state preparate molto tempo fa e non stanno rimuovendo le risorse attuali. Inoltre, hanno spiegato che in alcuni casi le skin sono pensate per essere utilizzate una sola volta in Portal e nei suoi giochi personalizzati.

Infine, gli sviluppatori di Battlefield 2042 hanno assicurato di avere altre priorità e di non avere intenzione di utilizzare tutte queste skin durante il prossimo evento natalizio del gioco. EA ha anche annunciato che il co-fondatore di Respawn, Vince Zapella, supervisionerà lo sviluppo del gioco e cercherà di trasformare la serie in un “universo di Battlefield”. La società ha anche aperto un nuovo studio a Seattle per “espandere le opportunità di sviluppo narrativo e dei personaggi” in Battlefield, il che è curioso considerando che questo è qualcosa che viene spesso utilizzato nelle campagne per giocatore singolo, e quest’ultima puntata non ne ha uno.

Cosa ne pensate delle skin di Natale in Battlefield 2042? È giusto che la comunità si lamenti della sua esistenza?

Fonte: PCGamer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *