Geralt de Rivia (The Witcher) sbarca in Fortnite Capitolo 4

Oggi sappiamo che Epic Games ha stretto una partnership con CD Projekt RED per integrare il suo personaggio più iconico nel Battle Royale più popolare del momento: Geralt di Rivia arriva su Fortnite. Insieme al debutto di Fortnite Capitolo 4sappiamo che il personaggio portato si basa sul suo aspetto visivo in The Witcher 3: Caccia Selvaggia. Questa partnership arriva anche in un momento in cui il gioco di CD Projekt verrà aggiornato per integrare la grafica di nuova generazione.

“La collaborazione tra i due sviluppatori del gioco porterà la strega Geralt al Capitolo 4 come sbloccabile di metà stagione. Il personaggio è noto per aver recitato nel pluripremiato franchise The Witcher di CD PROJEKT RED, in particolare nel pluripremiato The Witcher 3: Wild Hunt, che presto riceverà un aggiornamento gratuito per le macchine di nuova generazione”.

Ecco come appaiono Geralt de Rivia e Doomguy nel “nuovo” Fortnite

Sebbene Geralt non abbia un ruolo chiaro nel trailer, possiamo vederlo in varie parti del gioco. A differenza di altre collaborazioni, bisogna riconoscerlo visivamente Geralt ha un bell’aspetto All’interno del mondo di Fortnite. E altro dopo l’aggiornamento del motore grafico del gioco con il Motore irreale 5.1.

Con meno risalto, troviamo anche doomguycioè il carattere protagonista del destino. Anche questo ha un bell’aspetto graficamente all’interno del gioco. Inoltre, è accompagnato da “Il crogiolo“, la leggendaria spada usata dal Doom Slayer nel gioco DOOM Eternal. Inoltre, vengono aggiunti una nuova isola, veicoli, armi, skin o oggetti curativi

Fortnite ha il motore grafico più avanzato fino ad oggi

Va ricordato che con Fortnite Capitolo 4 sono state implementate internamente molte modifiche. Per cominciare, il motore grafico aggiornato Motore irreale 5.1 include nuove tecnologie come naniti (architetture geometriche rese al millimetro in tempo reale); lume (illuminazione globale in tempo reale e ray tracing a 60 FPS); mappe delle ombre virtuali (ombre dettagliate su qualsiasi oggetto); e risoluzione supertemporale (meglio dell’antialiasing temporale, migliora la grafica all’aumentare dei fotogrammi).

Anche questi miglioramenti i requisiti sono aumentati minimo e consigliato del gioco. Nelle console di nuova generazione, invece, bisogna attivare la Quality Mode e dire addio ai 120 FPS, per sfruttare i miglioramenti visivi.

“A partire da Battle Royale Capitolo 4 – Stagione 2, i giocatori dovranno eseguire Windows 10 o un sistema operativo successivo per continuare a giocare a Fortnite su PC. Windows 7 e 8 non saranno più ufficialmente compatibili con Fortnite.

Man mano che Fortnite si evolve, siamo costretti ad apportare modifiche alla compatibilità in modo che la nostra tecnologia possa continuare ad avanzare e il gioco possa soddisfare le nostre aspettative per il futuro. I sistemi operativi più vecchi non solo comportano maggiori rischi per la sicurezza, ma non sono in grado di eseguire queste funzionalità più recenti, portandoci a dedicare molto tempo a trovare modi per aggirare i problemi piuttosto che concentrarci sullo sviluppo del software.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *