Stadia, la piattaforma di cloud gaming di Google, compie un anno e l’azienda ha voluto festeggiarlo annunciando che sta lavorando a un’applicazione web che consentirà di portare il servizio su iOS tramite Safari. Questa è la stessa formula che Nvidia ha utilizzato per GeForce Now e Amazon con Luna. Il test dell’app web di Stadia sarà disponibile nelle prossime settimane e i dettagli su come partecipare e su come funziona verranno rivelati in seguito.

Che i servizi di cloud gaming come Stadia debbano atterrare su iOS e iPadOS tramite un’applicazione web e non in modo nativo con un’app tradizionale non è la situazione ideale né per Google né per i clienti del servizio. Tuttavia, oggi questa è l’unica soluzione considerata praticabile per raggiungere i milioni di utenti che dispongono di iPhone e iPad. Se vuoi offrire un’applicazione tramite l’App Store, Google e il resto delle aziende dovrebbero presentare e offrire singolarmente tutti i giochi presenti nei rispettivi servizi.

Fino ad oggi nessuno ha ceduto ad Apple. Google (Stadia), Microsoft (xCloud) e Amazon (Luna) hanno già confermato che offriranno il loro servizio su iOS tramite un’applicazione web. In questo modo non saranno in grado di offrire un’esperienza nativa, ma risparmiano il rispetto delle linee guida di Apple, che secondo Microsoft la costringerebbe a offrire una “brutta esperienza”, e per inciso risparmiano il 30% di commissione.

Oltre a confermare l’imminente lancio di un’app web Stadia per iOS, Google ha annunciato una nuova promozione per il suo servizio di cloud gaming. Consiste nel dare un pacchetto Stadia Premiere Edition, che include un controller Stadia e un Chromecast Ultra, a tutti gli utenti della piattaforma che acquistano o prenotano Cyberpunk 2077 tra il 15 ottobre e il 17 dicembre 2020. Per poter giocare (a 1080p) non è necessario essere un abbonato al servizio.