Graviton3: fino al 300% di prestazioni in più consumando il 60% in meno

Se ieri fosse stato annunciato che Amazon ha utilizzato AMD EPYC ROME per le sue istanze Amazon EC2 M6a, oggi conosciamo il lancio delle proprie CPU basate sull’architettura ARM Gravitone3 per rilasciare un’anteprima delle sue istanze EC2 C7g, che promette di offrire un enorme miglioramento delle prestazioni su carichi di lavoro specifici rispetto alle istanze EC2 C5g basate su CPU Graviton2.

Per ora, in assenza di ulteriori ottimizzazioni, il miglioramento delle prestazioni di calcolo è fino al 25 percento, in virgola mobile e prestazioni crittografiche è fino al 100% più veloce, durante l’apprendimento automatico per i dati bfloat16 le prestazioni possono essere triplicate. Tutto lo fa consumando il 60% in meno di energia, quindi sono parole importanti.

Come se non bastasse, la memoria RAM di accompagnamento DDR5 aumenterà la larghezza di banda del 50 percento rispetto alla memoria DDR4 del sistema precedente.

Sono lieto di parlarvi delle nostre prossime istanze C7g. Equipaggiate con i nuovi processori Graviton3, queste istanze saranno un ottimo complemento per i tuoi carichi di lavoro ad alta intensità di calcolo: HPC, elaborazione batch, automazione della progettazione elettronica (EDA), codifica dei media, modellazione scientifica, pubblicazione di annunci, analisi distribuita e basata su CPU inferenze di apprendimento automatico.

Sebbene stiamo ancora ottimizzando queste istanze, è chiaro che Graviton3 offrirà prestazioni sorprendenti. Rispetto al Graviton2, il Graviton3 offrirà fino al 25% in più di prestazioni di elaborazione e fino al doppio delle prestazioni crittografiche e in virgola mobile. In termini di apprendimento automatico, Graviton3 include il supporto per i dati bfloat16 e sarà in grado di offrire fino a 3 volte più prestazioni.

I processori Graviton3 includono anche una nuova funzione di autenticazione del puntatore progettata per migliorare la sicurezza. Prima che gli indirizzi di ritorno vengano inseriti nello stack, vengono firmati con una chiave segreta e informazioni di contesto aggiuntive, incluso il valore corrente del puntatore dello stack. Quando gli indirizzi firmati vengono estratti dallo stack, vengono convalidati prima di essere utilizzati. Se l’indirizzo non è valido, viene generata un’eccezione che blocca gli attacchi che funzionano sovrascrivendo il contenuto dello stack con l’indirizzo del codice dannoso. Stiamo lavorando con sviluppatori e compilatori del sistema operativo per aggiungere ulteriore supporto per questa funzione, quindi contattaci se sei interessato.

Le istanze C7g saranno disponibili in varie dimensioni (incluso il bare metal) e sono le Prime nel settore cloud ad essere dotate di memoria DDR5. Oltre a consumare meno energia, questa memoria offre il 50% di larghezza di banda in più rispetto alla memoria DDR4 utilizzata nell’attuale generazione di istanze EC2.

Sul lato rete, le istanze C7g offriranno fino a 30 Gbps di larghezza di banda di rete e supporto per Elastic Fabric Adapter (EFA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *