Hanno messo il Commodore 64 per estrarre Bitcoin, è 3 volte più lento del Nintendo Game Boy

Alla fine di marzo, abbiamo visto un modder di nome “stacksmashing“ha avuto l’idea di modificare una console Nintendo Game Boy per estrarre Bitcoin. Rilasciato nel 1989 con un processore a 8 bit Sharp LR35902 a 4,19 MHz, il risultato è stato un rendimento di 0,8 hash al secondo (0,8 H / s), che si traduceva in essere 125.000.000.000.000 volte più lento di un ASIC per il mining di questa criptovaluta (125 miliardi di volte), il che implicava che la console fosse in esecuzione pochi miliardi di anni per estrarre un singolo Bitcoin.

Adesso, Mostra e racconta a 8 bit ha fatto lo stesso ma con un computer Commodore 64, rilasciato nel 1982 con un processore Tecnologia MOS 6510 a 1.023 MHz accompagnato da 64 KB di RAM e solo 20 KB di memoria interna.

Tutto ciò si traduce in un tasso di hash di appena 0,3 ore / s, sebbene sia indicato che il codice è scritto in un linguaggio di programmazione C, e che se usasse un linguaggio nativo le sue prestazioni sarebbero 10 volte superiori, cosa che non cambierebbe neanche molto le cose. Se aggiungi un’espansione sotto forma di SuperCPU @ 20 MHz, il tasso di hash si moltiplicherebbe x20, il che continuerebbe a implicare un numero elevato di milioni di anni per ottenere qualche investimento da qui.

attraverso: Videocardz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *