Dopo più di 8 anni di sviluppo e una vasta campagna pubblicitaria che ha portato l’hype alle stelle, la data di uscita di Cyberpunk 2077 e, con esso, le recensioni di tutti i portali specializzati in videogiochi. Anche se è vero che ci aspettavamo tutti un grande gioco (almeno raffinato dopo più ritardi) ciò che ha attirato maggiormente l’attenzione sono state le note estremamente positive che i siti di videogiochi gli hanno dato.

Ora, dopo quasi 2 settimane dal suo lancio, ci era chiaro che Cyberpunk 2077 mancava di molto lavoro, soprattutto in termini di ottimizzazione e correzione dei bug. Ma sorge la seguente domanda,Com’è possibile che il gioco abbia ricevuto tali note nello stato in cui è uscito? Bene, ora sappiamo che ciò era dovuto a un NDA (accordo di riservatezza) che tutti i portali hanno firmato con CD Projekt.

Di cosa parlava questo accordo di non divulgazione?

“A novembre, CD Projekt RED ha inviato ai giornalisti accordi di non divulgazione (NDA) prima del rilascio di Cyberpunk 2077 che vietavano l’inclusione di materiale di gioco originale nelle loro recensioni. Potrebbero condividere screenshot, ma l’unico materiale di gioco che potevano pubblicare doveva provenire da CD Projekt RED. Le violazioni degli obblighi di NDA potrebbero ammontare a circa $ 27.000 per violazione ”, ha rivelato Cecilia D’Anastasio di Wired.

I revisori hanno ricevuto solo la versione PC del gioco“, Il che ha lasciato da parte le disastrose versioni per console. In una chiamata al consiglio di amministrazione di CD Projekt RED, il CEO Adam Kicinski ha ammesso che la società aveva “ignorato i segnali sulla necessità di tempo aggiuntivo per perfezionare il gioco sulla versione base delle console della generazione precedente” e ha mostrato il gioco principalmente su PC durante la sua campagna di marketing. ”

Quindi questo è stato il motivo per cui Cyberpunk 2077 è arrivato nelle mani di tutti senza conoscerne il reale stato. I portali hanno dovuto firmare questo accordo di non divulgazione per ricevere l’accesso anticipato al gioco, anche se ovviamente si trattava di una copia accuratamente selezionata. Inoltre, i media non sono stati in grado di mostrare gran parte di questa versione per PC, motivo per cui i bug sono stati appena menzionati. L’obiettivo di CD Projekt? Chiaramente, impedire ai giocatori di vedere il vero stato del gioco e di annullare o decidere di non acquisire una copia del tanto atteso titolo.

Perché le recensioni di Cyberpunk 2077 non corrispondevano allo stato attuale del gioco? Bene, ora lo sappiamo

Fonte: Cablata