Il 51% degli indirizzi Bitcoin è andato perso

Torniamo con notizie sul mercato delle criptovalute e, come al solito, è una brutta notizia. Questa volta abbiamo un mix tra sconfitte, arresti e schemi Ponzi, a cominciare dalla dura notizia che più di Il 50% degli indirizzi Bitcoin è in perdita.

Un anno fa le principali criptovalute erano in un buon momento, come abbiamo potuto vedere massimi storici per Bitcoin ed Ethereum, tra l’altro. Finché sei stato uno dei primi ad adottare uno di questi e nel raro caso in cui hai resistito fino al 2020-2021, i profitti dopo la vendita di un Bitcoin sono stati molto alti. Tuttavia, oggi non possiamo dire lo stesso, poiché è vero il contrario.

Il 51% degli indirizzi Bitcoin è al di sotto del prezzo di acquisto

Il Bitcoin sta attraversando un brutto momento e non è da meno, perché è dentro Numeri rossi essendo la prima volta che accade dall’inizio del COVID-19 nel marzo 2020. I dati sono preoccupanti, visto che attualmente 24,6 milioni di indirizzi Bitcoin su un totale di 47,9 milioni è così al di sotto del prezzo di acquisto cioè un 51% degli indirizzi sono con perdite. Successivamente, il restante 45% sta generando guadagni non realizzati, mentre il resto viene bilanciato senza effettuare alcuna mossa.

Torniamo di nuovo a un mercato ribassista, ricordando che in passato, quando si è verificata questa tendenza, la maggior parte delle direzioni si è conclusa con perdite. Ad esempio dentro gennaio 2019la percentuale è salita a 55% e proprio in quel momento il Bitcoin ha toccato il fondo a $ 3.200 per tre mesi dopo per sperimentare una traiettoria ascendente.

Sono due gli arrestati per uno schema Ponzi da 575 milioni di dollari

Hashcoin Ponzi Scam

Siamo tornati con le criptovalute, ma questa volta con arresti inclusi, dal momento che due uomini estoni sono stati arrestati questo lunedì per truffe di criptovaluta e riciclaggio di denaro. In totale, si stima che abbiano truffato centinaia di migliaia di persone 575 milioni di dollari. Con questa grande somma di denaro, i truffatori si sono dedicati a investirla immobili e auto di lusso. I due uomini arrestati avevano 37 anni, sotto i nomi di Sergej Potapenko e Ivan Turogin dopo una lunga inchiesta tra Stati Uniti ed Estonia.

Secondo gli atti del tribunale, i due criminali hanno utilizzato a business falso chiamato HashCoins iniziata nel 2013. La sua operazione consisteva nella vendita attrezzature per l’estrazione di bitcoin chiedendo il pagamento completo per la squadra. Questa apparecchiatura non è stata prodotta da loro, ma era un’apparecchiatura di rivendita che non soddisfaceva le specifiche promesse. Per tranquillizzare i loro clienti, nel 2015 dissero che al posto delle macchine avrebbero ricevuto il guadagni hashflare. Ancora una volta abbiamo un’altra attività falsa in cui hanno ottenuto più di 550 milioni di dollari grazie ad un truffa schema ponzi. Non contenti di ciò, nel 2017 hanno creato ancora una volta una falsa società chiamata Banco Polibio finanziato tramite monete ICO.

Le azioni di Coinbase crollano: sono crollate dell’80% in pochi mesi

Record di calo delle azioni Coinbase

Per finire con le notizie sulle criptovalute, non possiamo dimenticarle coinbase che è considerato il il più grande scambio di criptovalute negli Stati Uniti. Si scopre che le azioni Coinbase hanno in calo del 10,3% stare a $ 40,61che significa che hanno raggiunto un minimo storico. Come possiamo vedere nel grafico, le azioni che valevano vicino $ 350 nel novembre 2021 ora costano quasi 9 volte meno. E che dire, che ad aprile 2021 a $ 429,54 massimo subito dopo aver debuttato sul Nasdaq.

E non è da meno, perché finora quest’anno le azioni di Coinbase sono diminuite più di 80%. Ma questo non finisce qui, perché se guardiamo Bitcoin parliamo di A crollo del 65%.. Si comincia a temere che Bitcoin tocchi davvero di nuovo il fondo, visto che questo lunedì lo ha toccato € 15.384il numero più basso da allora fine del 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *