Intel aggiorna il suo Fab 34 in Irlanda per dare vita al suo processo di produzione Intel 4

Intel ha annunciato il risultato dell’ampliamento della sua fabbrica Favoloso 34 in Irlanda per 7 miliardi di dollari. Il risultato non è altro che dare riparo un nuovo strumento per la produzione di wafer, catalogato dall’azienda come “il fiore all’occhiello della capacità produttiva di Intel“, dove ti consentirà di raddoppiare la produzione di massa nel paese nell’anno 2023, oltre a spianare la strada alla produzione di wafer durante il processo di fabbricazione Intel 4, che verrebbe a combattere faccia a faccia con il 4nm di TSMC.

La scorsa settimana, Intel Ireland ha segnato una pietra miliare nel suo progetto di costruzione Fab 34 da 7 miliardi di dollari: un team ha lanciato il primo importante strumento per la produzione di chip del nuovo stabilimento. La macchina, una traccia litografica di resist, è arrivata in camion allo stabilimento Intel di Leixlip, in Irlanda, dopo aver attraversato l’Oceano Atlantico da uno stabilimento Intel nell’Oregon.

Il nuovo strumento litografico irlandese funziona in combinazione con uno scanner EUV, un fiore all’occhiello delle capacità di produzione di Intel. Il nuovo strumento fornisce un rivestimento di precisione dei wafer di silicio prima che siano allineati ed esposti all’interno dello scanner EUV. Il wafer ritorna quindi allo strumento litografico per una serie di cotture di precisione, sviluppo fotografico e risciacquo. Una tipica fabbrica Intel contiene circa 1.200 strumenti avanzati, molti dei quali costano milioni di dollari ciascuno.

I lavori su Fab 34 sono iniziati nel 2019, con la struttura destinata ad entrare in funzione nel 2023. La fabbrica raddoppierà lo spazio di produzione di Intel Ireland e aprirà la strada alla produzione della tecnologia di produzione Intel 4.

L’espansione di Intel in Irlanda fa parte dell’espansione della fabbrica globale dell’azienda per soddisfare la crescente domanda di chip in tutto il mondo. Intel ha decine di miliardi di dollari in nuove infrastrutture di produzione pianificate in Arizona, New Mexico, Oregon e Malesia. La società ha anche affermato che presto annuncerà altri stabilimenti negli Stati Uniti e in Europa. Gli attuali investimenti di produzione di Intel sono i maggiori nei 54 anni di storia dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.