Intel rappresenta già l’1% del mercato delle GPU con Arc, come è possibile?

Le criptovalute sono state, per molti, un modo per uscire dalla loro situazione economica e ottenere denaro in modo rapido e semplice. Ed è che, il mining tramite GPU ha fatto salire alle stelle le vendite e il prezzo di questi. Ora, tuttavia, il mining è in stasi e questo è stato notato nel volume delle vendite nel mercato di GPU cos’ha caduto in gran parte in questo 2° trimestre 2022.

Il redditizio mining di criptovalute sembra già un ricordo del passato, anche se sono passati solo pochi mesi dal suo crollo. Ed è quello, le principali valute come Bitcoin Y ethereum, hanno visto il loro valore diminuire notevolmente. Non solo, ma il elettricità ha visto il tuo prezzo aumentare più volte rispetto a prima e questo ha creato una situazione in cui l’estrazione mineraria non è redditizia. Inoltre, va ricordato che Ethereum è vicino al suo unire e una volta terminato, non sarai più in grado di eseguire il mining con la GPU.

C’è un forte calo delle vendite sul mercato della grafica nel secondo trimestre del 2022

Il fatto che il mining di criptovalute tramite GPU non sia più redditizio ha colpito molto duramente il mercato delle schede grafiche. Ed è che, rispetto al primo trimestre del 2022 (Q1 2022), sia le spedizioni che le vendite di grafiche AiB (grafica dedicata) sono crollati. Si parla quindi di un calo del mercato delle GPU con a quasi il 30% di riduzione delle spedizioni di GPU passando da 13,38 milioni nel primo trimestre 2022 a 10,4 milioni nel secondo trimestre del 2022. Ma le statistiche sulle vendite sono ancora peggiori, dal momento che sono passate 12,4 miliardi di dollari nel quarto trimestre 2021 a 8,6 miliardi dollari nel primo trimestre 2022 e solo 5,5 miliardi dollari nel secondo trimestre 2022.

Vediamo così cadute di più di 40% al trimestre, indicando che il denaro generato durante l’alta stagione mineraria è stato notevolmente superiore. Tuttavia, va tenuto conto che il prezzo medio per GPU è stato praticamente dimezzato dall’anno scorso ad oggi. Ed è che sono passati dall’essere acquistati a una media di $ 1.029 a causa del markup di estrazione mineraria per raggiungere il $ 529 attuale. Per quanto riguarda le percentuali di vendita, lo vediamo NVIDIA ruba sempre più quote di mercato ai rossi, perché nella GPU del secondo trimestre 2022, cresciuto a 4,6% in più mentre emm è sceso a 4%.

Vediamo anche un timido 1% di Intel che rappresenta la prima delle schede grafiche Arco dell’azienda, che come sappiamo iniziò a vendere il A380 in Cina e Stati Uniti. Può sembrare una percentuale minuscola, ma questo significa che le GPU Arc hanno venduto abbastanza bene nonostante i loro difetti.

Questa è l’evoluzione della quota GPU dedicata dal 2002 al 2022

Mercato delle GPU dal 2002 al secondo trimestre del 2022

Utilizzando i dati estratti da Jon Peddy ricerca 3DCenter ha realizzato un grafico dell’evoluzione del quota di mercato delle schede grafiche desktop. Si tratta di due decenni di storia, dal momento che va dal 2022 al Q2 2022, cioè oggi. Quindi, possiamo vedere che inizialmente, emm iniziato con a 26% di quota di mercato a fine 2002. Tuttavia, e con sorpresa di molti, AMD ha superato NVIDIA nel terzo trimestre del 2004poco dopo aver lanciato il loro RadeonX800. Inoltre, è stato così per un po’ fino a quando le GeForce 7 e 8 hanno preso il primo posto.

Naturalmente, se avanziamo nel tempo, lo vediamo NVIDIA stava tra il 55 e 65% la maggior parte delle volte e AMD è rimasta con a restante 35-45%. C’è stato, sì, un calo nel 2014/2015 con il lancio delle serie AMD R200 e R300. Qui, i rossi non si sono ripresi fino al estrazione passando dall’averne uno solo venti% per raggiungere un 36% in pochi mesi. Ora, dopo la fine di questa per non essere redditizia, l’unica possibilità che vediamo AMD risalire in larga misura è offrire un RX7000 con grande potenza minore prezzo o tecnologie competitivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.