Questo è il disco che si autodistrugge dopo 48 ore

Solo due giorni fa, abbiamo rivelato un produttore che sta sviluppando un nuovo formato di unità che arriverà fino a 1 TB e sarà molto economico. Se si realizzasse, parleremmo di un grande salto nel settore dei dischi ottici, che ha avuto tanti formati differenti. Uno dei più curiosi è il DVD Flexplay che aveva la particolarità di auto distruzione dopo 48 ore dopo averne rotto il sigillo.

Quando si parla di dischi in formato CD e DVD, non esistevano solo i modelli standard, ma ne sono state realizzate numerose varianti. La stragrande maggioranza di loro ha avuto successo all’inizio e poi ha perso popolarità, per morire definitivamente sul mercato. In particolare, uno di questi tipi è apparso sui DVD, che è stato utilizzato in moltitudine di film e duro parecchi anni ma aveva molte buche durante il suo periodo di vendita. Ed è quello, il vita utile di questi DVD era solo due giorni da quando li abbiamo tolti dalla loro plastica protettiva.

DVD Flexplay, il disco usa e getta per il noleggio di film

Nel 1999 sono stati fondati due professori di nome Yannis Bakos ed Erik Brynjolfsson Tecnologie Flexplay. Questo è stato dedicato alla progettazione di un nuovo tipo di DVD con una tecnologia che doveva essere utilizzata nei siti di noleggio di film popolari. Ed è che, in quel decennio, non avevamo netflix o qualcosa di lontanamente simile a film in streaming, quindi era ora di andare a videoteca in affitto un. Ciò ha dato origine a un problema molto comune, che era il caso dei clienti non hanno restituito i dvd o perderli, essendo impossibile recuperarli.

Per porre fine a tutto questo, il DVD Flexplay, che a prima vista sembrava un disco normale, ma niente potrebbe essere più lontano dalla verità. Conservato in una confezione sottovuoto, nel momento in cui l’hai aperto, era già iniziata la cronometro che avrebbe posto fine alla vita di quel disco. Ed è che, i DVD Flexplay, sono stati coperti con a strato di resina adesiva reagisce con l’ossigeno e distruggere il disco 48 ore lasciandolo colore nero. A questo punto, il disco è già inutile, in quanto nulla può essere letto o scritto su di esso.

È stato utilizzato nei film Disney e altri sotto il nome di Flexplay ez-D

Film Ez-D DVD Flexplay

Inizialmente, è stato accolto molto bene, poiché i DVD Flexplay sono stati utilizzati da più di 2.000 aziende con licenze come il famoso Disney. Ha rilasciato diversi film utilizzando questo tipo di dischi Flexplay, con il nome ez-D. Per esempio, Pirati dei Caraibi: La maledizione della perla nera o Il diario di Bridget Jones. Tuttavia, la sua popolarità è presto diminuita in larga misura, perché nel 2004 la maggior parte delle aziende ha abbandonato DVD Flexplay. Ciò era dovuto all’enorme generazione residua cosa significava avere un disco che ha cessato di essere utile dopo 48 ore.

Sebbene non fosse la fine dell’azienda e della tecnologia, poiché Flexplay fu acquistata nello stesso anno da Il gruppo convesso. Ha rimesso in vendita questi DVD per un prezzo di circa $ 4,99, simile a quello di un noleggio di DVD per due giorni. Tuttavia, non è stato accolto molto bene e non è stato fino al 2008, quando è riapparso e ha avuto l’ultima possibilità di brillare. Questa volta i DVD Flexplay apparirebbero nel file Punti vendita ma ancora una volta è stato un disastro ed è durato solo pochi mesi, da allora nessuno li ha comprati.

Da quel momento in poi sono scomparsi dal mercato, per non tornare mai più, dal loro durata senza aprire il sigillo era a malapena 1 annoquindi non puoi nemmeno trovarne uno funzionante in questo momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.