La GPU di mining Nvidia CMP 100HX utilizza il chip grafico Volta GV100

Con il mining di Ethereum che non sta attraversando i suoi momenti migliori, sembra che Nvidia amplierà la sua linea di GPU CMP (CryptoMining Processors) con un nuovo modello, il Nvidia CMP 100HX grafica basata sul chip grafico GV100-200 cio è un chip grafico basato su un’architettura grafica “obsoleta”. Restituzione che ti sarà più familiare se ti diciamo che nel 2017 ha dato vita alla Nvidia TITAN V o a un’enorme quantità di grafici Tesla.

Questo chip è prodotto da TSMC ad un processo di fabbricazione 12 nmquindi l’azienda ha cercato di soddisfare la domanda del mercato offrendo un prodotto più economico che non fosse alimentato dai necessari wafer di processo di produzione all’avanguardia.

del Nvidia CMP 100HX sappiamo che si alimenta due connettori PCI-Express a 8+8 pinnon dispone di uscite video, è raffreddato passivamente da un generoso radiatore in alluminio con quattro heatpipe in rame per affrontare il loro Consumo 250Wche gli permette, secondo indiscrezioni, di raggiungere un Hash Rate di Ethereum di 81.05MH/s5 MH/s in meno rispetto al CMP 90HX, ma ovviamente il consumo 70 W in meno anche se con questi tempi non sembra una buona idea lanciare più prodotti minerari, quindi l’azienda avrebbe deciso di non rischiare di lanciare questo prodotto.

Piastra posteriore Nvidia CMP 100HX

attraverso: @KOMACHI_ENSAKA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.