La nuova politica sulla privacy di WhatsApp potrebbe essere illegale

WhatsApp ha dovuto affrontare reclami legali sulla sua privacy poiché ha condiviso che voleva aggiornare la sua politica sulla privacy. Tali modifiche consentirebbero a Facebook di aggregare tutti i dati dei suoi utenti in tutti i suoi servizi, che includono anche Facebook e Instagram.

L’azienda potrebbe anche avere alcuni problemi normativi. Un regolatore tedesco della privacy ha avviato procedure per impedire alla società di procedere con l’aggiornamento della politica sulla privacy. Potrebbe essere dichiarato illegale.

Secondo la Germania, WhatsApp non è conforme alla legge sulla regolamentazione dei dati

Johannes Caspar della commissione di Amburgo per la protezione dei dati e la libertà di informazione sta cercando di impedire a Facebook di aggregare i dati di WhatsApp. Temono che Facebook li utilizzerà per espandere la propria attività di marketing e pubblicità.

Caspar ha affermato in una dichiarazione che ci sono motivi per ritenere che le disposizioni sulla condivisione dei dati tra WhatsApp e Facebook siano destinate ad essere applicate illegalmente a causa della mancanza di consenso volontario e informato. Per porre fine alla pressione del consenso illegale su milioni di persone, è stata avviata una procedura amministrativa formale per proteggere gli interessati.

L’obiettivo è prendere una decisione prima del 15 maggio. Quel giorno, gli utenti devono accettare la nuova politica sulla privacy o interrompere l’utilizzo del servizio WhatsApp. È del tutto possibile che se la procedura va avanti, inizialmente si applicherà solo ai residenti tedeschi. Se va avanti, potrebbe servire da precedente legale per altri paesi dell’Unione europea.

Il commissario di Amburgo in precedenza aveva emesso un ordine simile contro Facebook quattro anni e mezzo fa per aggiornare i termini e i servizi di WhatsApp con modifiche relative alla condivisione di informazioni tra le società di Facebook. L’ordine è stato confermato da due istanze dopo che Facebook ha intrapreso un’azione legale contro di lui. Ha raggiunto che lo scambio di dati degli utenti tra Facebook e WhatsApp è limitato nell’UE rispetto ad altri paesi.

Fontana: Polizia Android

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *