L’Australia studia una legge per creare bottini per adulti

il noto bottino (Loot Boxes) sono di nuovo nelle notizie, anche se questa volta dentro Australia. È lì che il governo ha annunciato che prenderà misure legislative contro tutti quei giochi che includono questo modo di generare reddito. In particolare, se la legge andrà avanti, il gioco che include questo modo di generare reddito come loot box dovrà essere catalogato come un gioco per adulti (+18).

il contopresentato il 28 novembre, lo indica i bottini sono disponibili in molte formema condividono alcune caratteristiche comuni, incluso quello che possono offrire vantaggi competitivi nei giochi e possono anche avere valore di rivenditache insieme dà loro “valore significativo per i giocatorisì”.

Forzieri, rivendita e funzioni di gioco d’azzardo legacy – Ora per adulti

“Attirando i giocatori con la possibilità di vincere oggetti che cambiano il gioco, incoraggiando l’assunzione di rischi per potenziali ricompense, offrendo premi casuali in modo intermittente e incoraggiando i giocatori a continuare a spendere soldi, i bottini creano molte delle stesse emozioni ed esperienze associate alle macchine da poker e le tradizionali attività di gioco”, si legge nella nota esplicativa del vice Andrew Wilkie. “Questo è particolarmente preoccupante perché molti giochi che contengono queste funzionalità sono apprezzati da adolescenti e giovani adulti”.

Mentre gli editori di giochi e gli enti del settore hanno sostenuto con forza che, almeno da un punto di vista legale, i bottini non sono una forma di gioco in sé. La divisione delle opinioni potrebbe già essere vista nei Paesi Bassi o nel Regno Unito. È stato nel paese vicino che il direttore della salute mentale del Servizio sanitario nazionale ha detto che i bottini insegnare ai bambini a giocare.

In seguito, la Camera dei Lord ha chiesto che i bottini fossero essere classificato come una forma di gioco d’azzardo. D’altra parte, la Gaming Commission del paese, che è quella che di fatto legifera su queste questioni, ha ripetutamente stabilito che le loot box non sono una forma di gioco.

Se non vinci soldi veri, non può essere definito gioco d’azzardo

Loot Box Paesi Bassi Bambini Proibiti 1

La scusa legata al fatto che non sono una forma di gioco, è che gli oggetti estratti dalle loot box non hanno valore monetario. Da considerare gioco d’azzardo, le ricompense offerte deve essere denaro o avere un valore reale eseguito il backup attraverso i canali ufficiali. Non tutti i paesi accettano questo argomento. Sia il Belgio che Olandahanno affermato che almeno alcune forme di loot box violano le loro leggi sul gioco, e sono stati banditi.

Senza andare oltre, in Spagna c’è già un progetto per vietare i bottini ai minori. Questa è la stessa cosa che si cerca di fare nel Regno Unito invece di proibirli.

Un chiaro esempio dell’uso eccessivo di bottini è il Counter Strike: offensiva globale. Questo gioco è disseminato di casse, chiavi e rivendita di oggetti digitali per soldi nel mondo reale.

“È ampiamente riconosciuto che la natura del rischio rispetto alla ricompensa delle loot box prepara i giovani a una futura dipendenza dal gioco. Il modo in cui il meccanismo attira i giovani a continuare a tornare per oggetti desiderabili è simile alla relazione tra un giocatore e una slot machine. È ovvio che i giovani che spendono molti soldi per questi giochi vengono curati. per un futuro gioco d’azzardo patologico“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *