Le vendite di tablet supereranno presto quelle di laptop secondo Google

Per anni Google ha prestato pochissima attenzione ai tablet, ma sembra che, con il lancio di Android 12L, l’azienda stia ancora una volta prendendo sul serio questa piattaforma.

Rich Miner, CTO dei tablet Android, ha parlato con gli sviluppatori durante un episodio di The Android Show di Google e ha spiegato l’opportunità che l’azienda sta vedendo.

Il minatore si riferisce al Introduzione dei tablet Android nel 2011 e come applicazioni come i lettori multimediali si adattano facilmente a loro senza molti investimenti, ma poi la crescita “stagna”.

Ora, Miner cita i dati che mostrano che la crescita è decollata prima che il COVID colpisse alla fine del 2019 e ha continuato a crescere, con più periferiche per tastiera e sviluppi software e hardware da parte di produttori di terze parti per renderli strumenti migliori su cui basarsi.

L’altro motivo che citi è che i tablet possono esserlo “molto capace, meno costoso di un laptop”. Ciò ha spinto il lavoro di Google in Android 12L a ottimizzare la sua interfaccia utente di sistema per l’utilizzo su dispositivi più grandi, nonché il modo in cui formatta le app per adattarsi ai grandi schermi.

Miner è attraente per gli sviluppatori per dare un’occhiata alle loro app e considerare di sfruttare gli strumenti che Google sta costruendo per migliorare la compatibilità con i tablet o anche per creare app incentrate sui tablet.

Indica i dati di vendita del 2020, in cui “Gli acquisti di tablet hanno iniziato ad avvicinarsi al numero di spedizioni di laptop… In effetti, penso che ad un certo punto in un futuro non troppo lontano ci sarà un punto di incrocio in cui verranno venduti più tablet all’anno rispetto ai laptop. Penso che una volta superato quel punto, non tornerai indietro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.